Pellegrino Lecce, uno dei più grandi “Primo Corno” d’orchestra, era nato il 27 luglio del 1896 a Cicciano in provincia di Napoli. Oltre che suonare in importantissime orchestre collaborò con la Metro Goldwyn Mayer.

Pellegrino Lecce nacque il 27 luglio1896 a Cicciano (NA). In Campania, pur giovanissimo, aveva già maturato una notevole esperienza con vari strumenti musicali. Studiò presso il Conservatorio di Napoli con Eduardo De Angelis. Collezionò varie presenze in importanti bande locali. Emigrò per gli Stati Uniti nel 1913 e giunse ad “Ellis Island” sulla nave “America”. Già l’anno successivo fu chiamato a far parte della “Mancini Opera Company” per una tournèe in Sud America. Successivamente, dal 1915 al 1917, fu “primo corno” con la “Russian Symphony Orchestra” di New York. Dal 1919 al 1927 fu “primo corno” con la “Saint Louis Symphony Orchesta” sotto la direzione del grande Rudolph Ganz . Nel 1927 seguì Rudolph Ganz per andare alla “Chicago Musical College”.

Pellegrino Lecce divenne poi, nel 1927, “primo corno” con la “Chicago Symphony Orchestra” dove rimarrà per ben nove stagioni. Negli anni della “grande depressione” decise di accettare una proposta della stazione radiofonica “NBC” di Chicago che gli offrì un contratto duraturo e sicuro. Negli anni dal 1942 al 1946, durante la Seconda Guerra Mondiale, tornò a Saint Louis con la “Saint Louis Symphony Orchesta” . Dopo la Guerra Mondiale, Pellegrino Lecce, si trasferì a Los Angeles e andò a lavorare, con il doppio ruolo di artista e consigliere musicale, negli studi della Metro Goldwyn Mayer. Collaborò al film “Nuvole passeggere” (“Till the Clouds Roll By”), 1946, con la regia di Richard Whorf. Alla fine degli anni ’40 si stabilì a New York dove ebbe un ruolo fondamentale nella formazione di nuovi “corni” quali Filippo Farkas e Frank Brouk. Pellegrino Lecce sposò Vincenza Vegna. Poi, secondo Milan Yancich insegnante e storico musicale (fonte “Chicago Symphony Orchestra Princippal Musicians”), per una serie di disavventure personali, Pellegrino Lecce, finì per fare il guardiano notturno in una fabbrica. Morì il 7 aprile del 1989 presso il ” Normandy Osteopathic Hospital” di St. Louis.

Geremia Mancini – Presidente onorario “Ambasciatori della fame”