Tripletta giapponese per la Akrapovic, che si prepara alle sgasate di autunno presentando la nuova linea di terminali che offrirà un sound più potente ai modelli di Honda, Yamaha e Suzuki. Ancora una volta il produttore sloveno si conferma leader del mercato degli scarichi aftermarket, conquistando anche i biker italiani.

Akrapovic si fa forte anche sul Web

Negli ultimi anni, poi, le ottime soluzioni realizzate da questo brand hanno conosciuto una maggior diffusione grazie alla distribuzione via Web sulle piattaforme specializzate, come nel caso della italiana omniaracing.net, che hanno reso più semplice l’acquisto di prodotti come le linee di scarico Akrapovic anche fuori dai tradizionali canali di vendita, ampliando quindi anche la platea di interessati.

La collezione 2017

A non essere cambiata è invece la qualità delle proposte del marchio, che anche in questo 2017 ha sfornato impianti davvero prestazionali, che offrono un tocco in più alle moto e, soprattutto, consentono di ottenere un sound aggressivo e potente, ottimizzando di fatto gli esemplari che escono dalle linee di produzione. In questo autunno, in particolare, l’attenzione di Akrapovic sembra concentrarsi molto sulle moto giapponesi.

I modelli di scarico Akrapovic per Honda

L’ultima notizia riguarda la nuova gamma di prodotti pensati per l’ultima versione della leggendaria Honda CBR1000RR: si comincia con il sistema di scarico di fascia alta della linea Akrapovic Evolution, completamente in titanio ultraleggero di alta qualità e pertanto in grado di ridurre il peso delle moto di serie di circa 3 chili (quasi il 40 per cento). Sensibili anche le modifiche delle prestazioni offerte dalla linea Slip-On omologata CE/ECE, che migliorano la tecnica della moto e offrono un rombo che esalta ulteriormente il carattere sportivo della due ruote.

Le proposte per Suzuki

Anche per la Suzuki sono state proposte importanti novità, con una nuova collezione pensata e costruita per “strizzare l’occhio” ai motociclisti che vogliono migliorare le prestazioni della propria creatura, alleggerirne il peso e soprattutto sentire suonare a pieno regime il rombo che è la griffe inconfondibile di Akrapovic. La gamma si compone di silenziatori linea Slip-On di base, che rappresentano il primo step del tuning, e arriva fino al più leggero sistema completo, ispirato dal mondo delle corse.

Potenza e leggerezza con Evolution

Guardando le varie proposte, salta agli occhi Evolution, l’ammiraglio della nuova linea: si tratta di un sistema leggerissimo (appena 4,4 chili di peso, riduzione del 57 per cento rispetto all’impianto di serie) realizzato in titanio top-class, con una forma studiata appositamente per l’applicazione sulla Suzuki GSX-R1000. Sul fronte tecnico, questa soluzione consente un guadagno di oltre 10 cv in termini di potenza e  9 Nm di coppia lungo tutto l’arco dei giri, mentre il rombo cupo da corsa si sposa con il carattere della moto giapponese.

Gli impianti Akrapovic per Suzuki

La tripletta si completa con le proposte di Akrapovic per la Yamaha, una delle case produttrici più apprezzate anche in Italia, come testimoniano i dati di vendita: tra le varie possibilità citiamo la più recente, ovvero la linea slip-on dedicata alla Yamaha R6, lanciata sul mercato proprio in questo anno. Oltre alle caratteristiche di base che rappresentano i tratti distintivi del produttore sloveno (e quindi, leggerezza, affidabilità e grinta sonora), è interessante notare come il montaggio del terminale consente di mantenere l’importante omologazione alla circolazione Euro4.