Davvero non si comprende quali siano le ragioni di merito che possono motivare un provvedimento di apertura generalizzata e la non limitazione della mobilità nemmeno per le province ancora interessate pesantemente dal contagio”: Vincenzo De Luca, ha dichiarato tutta la sua perplessità sulla decisione del governo di riaprire tutte le regioni, consentendo così la mobilità. Il governatore della Campania si prepara intanto a mettere in campo una serie di misure per scongiurare focolai: “Adotteremo, senza isterie e in modo responsabile, insieme ai protocolli di sicurezza già vigenti controlli e test rapidi con accresciuta attenzione per prevenire per quanto possibile, il sorgere nella nostra regione di nuovi focolai epidemici”.

 “Se la mia regione avesse ancora oggi un livello di contagio elevato, non esiterei a chiedere io, per un dovere di responsabilità nazionale, una limitazione della mobilità per i miei concittadini. Ciò detto, valuteremo le decisioni del governo, se e quando saranno formalizzate”, annuncia De Luca.