Due uomini questa mattina si sono presentati in municipio a Summonte, in provincia di Avellino, e hanno minacciato il sindaco Pasquale Giuditta. I due, padre e nonno di una ragazza affetta da problemi di disabilità, sarebbero andati nell’ufficio del primo cittadino il quale aveva mandato gli assistenti sociali per verificare la condizione in cui la donna, disabile vive.

Tutto è nato per un episodio accaduto mesi fa, nel quale la giovane era uscita di casa nuda, per questo il Sindaco aveva preso il provvedimento. Così questa mattina i parenti della disabile erano decisi a farsi giustizia. A scongiurare il peggio è stato l’intervento tempestivo dei Carabinieri della stazione di Ospedaletto D’Alpinolo, che ha fatto si che la situazione non degenerasse.

L’aggressione è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza e per i due uomini è scattata la denuncia Il sostituto procuratore ha deciso per i due la misura cautelare del divieto di avvicinamento al sindaco e alle assistenti sociali, riconoscendo l’ipotesi di stalking.