MIBACT: 130 tirocini retribuiti per i giovani

Dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo sono stati promossi tirocini per 130 giovani fino a ventinove anni di età, atti a sviluppare attività di tutela dei patrimoni culturali delle seguenti aree:

  •  la Soprintendenza speciale per Pompei, Ercolano e Stabia (30 giovani) – bando n. 1;
  •  i Poli museali regionali presenti sul territorio nazionale (45 giovani) e presso la Direzione generale Musei (5 giovani) – bando n. 2;
  •  l’Archivio centrale dello Stato, l’Istituto centrale per gli Archivi, le soprintendenze archivistiche e gli archivi di Stato (30 giovani) e le Biblioteche nazionali di Roma e Firenze e le biblioteche statali (20 giovani) – bando n. 3.

Per accedere alla selezione, sarà necessaria una laurea in uno dei seguenti campi:

  • Archeologia;
  • Architettura;
  • Archivistica e biblioteconomia;
  • Beni culturali;
  • Economia;
  • Economia e gestione dei beni culturali;
  • Geologia;
  • Giurisprudenza;
  • Ingegneria;
  • Ingegneria ambientale;
  • Ingegneria civile;
  • ingegneria informatica;
  • Scienza e tecnologia per i beni culturali;
  • Scienze forestali e ambientali;
  • Storia dell’arte;
  • Tecnologia per la conservazione e il restauro dei beni culturali.

La domanda di partecipazione deve essere effettuata entro 30 giorni dal rilascio del bando e i candidati possono scegliere un numero massimo di 3 sedi tra le alternative proposte.

La durata del tirocinio è di sei mesi e i tirocinanti saranno retribuiti con un compenso pari a 1.000€ lordi.

I bandi saranno pubblicati sul sito Mibact entro il mese di settembre.

 

Davide A. Cutolo