Ho letto il film: Mezzanotte nel giardino del bene e del male

Tratto dal Romanzo di John Berendt basato su eventi realmente accaduti, vede un Clint Eastwood in piena forma come regista, che intreccia l’omicidio, il mistero ed il voodoo in una ricca versione cinematografica del libro di Berendt. Spacey e John Cusak, il reporter che viene attirato nel mondo decadente ed eccentrico di Savannah sono i protagonisti insieme a Jack Thompson, Alison Eastwood, Jude Law e Lady Chablis che completano il cast.

Mezzanotte nel giardino delbene edel male

Il più importante party di Natale a Savannah è quello tenuto dall’affascinante padrone di casa Jim Williams (Kevin Spacey), ma la stagione delle festività si apre con un omicidio: Jim Williams uccide Billy, un ragazzo che lavora per lui, interpretato da un Jude Law molto giovane, ma in una delle sue interpretazioni più convincenti. Ed è così che il party finisce ed il giallo comincia.

280px-Midnightevilgood

Il film è un giallo drammatico, Clint Eastwood è riuscito a mantenere inalterata l’atmosfera di mistero con un pizzico di soprannaturale del libro. Ma forse quello di cui è impregnato il film è l’aria di decadenza ed eccentricità tipica delle città medio piccole del sud degli Stati Uniti, dove la vita si svolge ad un passo diverso dalle città del nord, dove le credenze religiose e le superstizioni si mischiano ad una filosofia di vita, che sembra avere ancora gli strascichi culturali del vecchio sud, di prima della guerra civile. E’ un film ricco di mistero, di ombre e di fantasmi, che sembrano essere una parte integrante, quasi a casa loro, nella vita di una città come Savannah. Un film pieno classe ed ironia, divertente, misterioso, affascinante ed esteticamente bello, da non perdere così come il libro, per passare qualche ora di pura evasione.

Simona Caruso

savannah4