Sono proseguite per tutta la giornata di ieri le verifiche sul tratto di linea di Piscinola dove ieri è avvenuto l’incidente ferroviario della Linea 1 metropolitana di Napoli. Anm ha collaborato allo svolgimento delle verifiche dal cui esito dipende la riattivazione del servizio. E non si fermano le indagini della Procura per far luce sull’incidente e ipotizza i reati di  disastro ferroviario, lesioni e violazione delle norme in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Ieri la circolazione si è svolta sulla tratta Colli Aminei-Dante, dopo
una intensa notte di lavoro di Anm per liberare i binari a Piscinola, operazione necessaria per far passare i treni in deposito e metterli in esercizio. Il personale di Anm ha lavorato fino alle 4 della notte per liberare i binari, avvalendosi anche di una gru esterna, portata nella notte per rimettere correttamente sui binari i treni. Intanto Anm ha riattivato un altro treno che era in manutenzione programmata e quindi ha ora a disposizione sette treni per la Linea 1.