Ieri a Marano il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha partecipato a Marano ad una messa in suffragio del poliziotto Pasquale Apicella, morto a 37 anni, mentre insieme ad un collega a bordo della sua volante fu speronata dall’auto di alcuni rapinatori in fuga.

La celebrazione si è svolta nella Parrocchia San Ludovico D’Angiò presenti i familiari, i responsabili provinciali delle forze dell’ordine, rappresentanti delle istituzioni.

A rendere maggio invece, venerdì scorso sul luogo dell’omicidio dell’agente, era giunto l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, in visita a Napoli. Il leader della Lega aveva deposto dei fiori nel luogo dello speronamento dell’auto su cui si trovava Apicella; si sono registrati momenti di aspra contestazione nei confronti di Salvini, da parte dei residenti del quartiere.