Clemente Mastella, sindaco di Benevento, è intervenuto in collegamento telefonico su Radio CRC Targato Italia: “Chiuderò per zone, ho già chiuso piazze e zone di movida dei ragazzi per evitare gli assembramenti e adotterò altre misure di questo genere“.

Se avessimo chiuso a novembre avremmo respirato a Natale – ha detto il sindaco di Benevento – Fino a quando non faremo una vaccinazione dobbiamo alternare momenti di chiusura e apertura come quando si è in guerra. Stiamo combattendo una guerra e dobbiamo farlo tutti insieme“.

Mastella ha così commentato l’atteggiamento del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: “Non ha ancora agito e chiuso piazze e strade per evitare di assumersi la rabbia da parte di giovani e commercianti, ha avuto paura della loro reazione. La salute è un bene primario, l’economia viene dopo perché non esiste senza salute“.

Mastella sicuro su quanto dovrebbe essere fatto: “Mi auguro si chiuda tutto con un prossimo Dpcm, serve una zona rossa generalizzata è l’unica soluzione per diminuire i contagi – e ha aggiunto – Bisogna che sia zona rossa la città metropolitana di Napoli e non le piccole cittadine come Benevento. Noi stiamo ospitando nei nostri ospedali ammalati Covid che vengono da Napoli – continua il sindaco – è necessario che ci sia solidarietà, ma Napoli si fermi e chiuda. Non è giusto, i sacrifici vanno fatti da tutti“, ha concluso Mastella.