Un uomo di 54 anni, di origini bengalesi, è finito in manette a Sant’Antimo, in provincia di Napoli. L’uomo, accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, è stato bloccato dai carabinieri mentre all’interno della propria abitazione e davanti ai figli minorenni, stava aggredendo la moglie. L’allarme è stato dato proprio da uno dei figli della coppia, un bambino di 12 anni che, vedendo la madre in difficoltà, era corso dai militari chiedendo il loro aiuto.

All’arrivo dei carabinieri, il 54enne stava colpendo la moglie alla testa con una scarpa, dopo averla presa a morsi alle mani e alle gambe. Le continue vessazioni fisiche e psicologiche, a cui la donna era sottoposta, erano sistematiche e andavano avanti da parecchi anni. Nonostante ciò la donna non aveva mai presentato denuncia nei confronti del marito che è ora si trova in carcere.