Su Napoli proponiamo la coalizione vincente di De Luca, punto di partenza e poi apertura ai 5 Stelle“. Questa la dichiarazione del capogruppo regionale Pd Mario Casillo intervenendo in trasmissione su Radio Crc Targato Italia. Casillo è intervenuto sulla crisi di Governo: “Le persone ci hanno votato per governare e dal giorno dopo abbiamo portato avanti il nostro impegno per il territorio. La crisi di Governo non è compresa dai cittadini che hanno altre priorità con la pandemia, i vaccini e le difficoltà economiche“.

Su eventuali conseguenze politiche a livello locale ha aggiunto: “Non credo ci siano ripercussioni locali. In regione stiamo proseguendo il nostro lavoro, è cambiata la geografia con i nuovi gruppi ma al momento c’è un’ottima sinergia. Il momento è difficile, nonostante il blocco dei licenziamenti abbiamo crisi come la Meridbulloni. Figuriamoci cosa accadrà dopo il 31 marzo sperando che il blocco venga prolungato“.

Infine, sulla questione delle risorse al Sud: “La battaglia deve essere fatta da tutti per poter avere una percentuale maggiore del Recovery Fund che nella prima bozza era solo del 34% nel Meridione. Ora nella nuova bozza siamo al 50%. La capacità dovrà essere quella di spesa nel breve periodo ed è un’occasione unica per tutto il Mezzogiorno per utilizzare bene queste risorse, non come è avvenuto nel dopo terremoto. I rapporti con il M5S sono migliorati soprattutto dopo la prima legislatura nella quale non ci conoscevamo“.