Un operaio dell’azienda Tekra in servizio a Marano ha perso la vita questa mattina. Salvatore Arciello, 32 anni sposato e padre di due figli, è stato schiacciato dall’autocompattatore con cui era in impegnato nella raccolta dei rifiuti solidi urbani. “Siamo profondamente scossi da quanto accaduto questa mattina all’alba a Marano – ha dichiarato Alessio Antonello Balestrieri, amministratore della Balestrieri Holding -. A nome mio personale, dell’azienda Tekra srl e dell’intero gruppo Balestrieri esprimo vicinanza e cordoglio alla famiglia Arciello. Stiamo seguendo l’evolversi della vicenda con i nostri responsabili che hanno subito raggiunto il luogo dell’incidente fornendo massima collaborazione agli inquirenti affinché si possa fare piena chiarezza sull’accaduto e verificare tutte le responsabilità. Come azienda vorremmo farci carico degli oneri delle esequie”. L’autista del mezzo è indagato a piede libero per omicidio colposo. L’autocompattatore è stato sequestrato e sarà oggetto di perizia tecnica.


Cordoglio è stato espresso anche dall’UGL, attraverso una nota del segretario generale Paolo Capone. “È necessario intervenire per potenziare i controlli e sensibilizzare i cittadini, al fine di promuovere una maggiore cultura della sicurezza sul lavoro. In tal senso, l’UGL ha manifestato il primo maggio a Palermo, mediante il tour ‘Lavorare per vivere’, installando 1133 sagome di cartone riciclato, in ricordo delle vittime sui luoghi di lavoro del 2018”. I sindacati, per la giornata di domani, hanno proclamato un’ora di sciopero.