Una badante di 53 anni, originaria dell’Est Europa, è stata arrestata con l’accusa di maltrattamenti e lesioni nei confronti di un’anziana ultranovantenne da lei assistita. E’ successo nel salernitano dove la donna, affetta da una patologia invalidante che non le permetteva di riferire quanto era costretta a subire ai familiari ignari, da tempo era costretta a ripetute vessazioni. Il quadro emerso è agghiacciante: l’anziana veniva costantemente picchiata e insultata dalla badante con cui condivideva l’abitazione. Le percosse le venivano inferte sia a mani nude che mediante oggetti. Ad incastrare la badante 53enne sono state le intercettazioni ambientali e le riprese video disposte dalla Procura di Nocera Inferiore all’interno dell’abitazione della vittima. All’anziana sono state prestate le necessarie cure sanitarie, prima di essere successivamente affidata ai familiari. L’arresto è stato eseguito dai Carabinieri della Tenenza di Cava de’ Tirreni.