Ieri una forte mareggiata, con onde fino a 6 metri, ha interessato il golfo di Napoli e invaso il lungomare con forti disagi alla circolazione. Per questo motivo via Partenope è rimasta chiusa al traffico da ieri sera fino alle prime ore di questa mattina, per consentire la rilevazione dei danni ed il ripristino della viabilità dopo aver rimosso tutti i detriti. “Si consiglia vivamente di non recarsi domattina con le auto verso la zona interessata utilizzando il già citato percorso alternativo” spiega la nota diffusa dal comune di Napoli, per avvertire della chiusura.La forte mareggiata ha procurato notevoli danni ai parapetti dei marciapiedi nel tratto da Piazza Vittoria alla sede Universitaria. Il mare ha in più punti invaso la carreggiata, portando sull’asfalto anche molti detriti e creando grandi problemi alle autovetture in transito. “Il comando della Polizia locale ha disposto immediatamente il presidio e la chiusura di via Partenope all’altezza di Piazza Vittoria deviando il flusso delle auto sulla Riviera per il percorso alternativo del Corso Vittorio Emanuele e della Tangenziale per raggiungere il centro” spiega poi la nota del comune.

Una fortissima tempesta di vento si è abbattuta anche su Capri dove, intorno alle 18, sono caduti alcuni alberi e in alcuni punti dell’isola c’è stata l’interruzione dell’energia elettrica. Le zone interessate dal black out sono state Palazzo a Mare, a Marina Grande e alcuni quartieri di Anacapri.


Al lavoro vigili del fuoco e squadre di operai e tecnici della Sippic che stanno lavorando a pieno ritmo per ripristinare l’erogazione dell’energia elettrica e riportare tempestivamente la luce nelle strade e nelle abitazioni che sono rimaste al buio, prestando la loro opera in condizione precaria viste le pessime condizioni meteorologiche con pioggia e vento a raffiche.