E’ la notte del revival, a partire dal titolo che evoca le celebri feste scolastiche del quinto anno. Arriva al Teatro Mediterraneo, venerdì 14 dicembre, ore 21 il “Mak π 100”, show con sul palco i New Trolls che in occasione dei 50 anni di carriera tornano con una nuova formazione che prevede il suffisso “of” davanti al nome. Una notizia veramente speciale per gli amanti della musica e del gruppo, con due pilastri e fondatori, Nico Di Palo, chitarra e voce, e Gianni Belleno, batteria e voce, per far rivivere le magiche atmosfere degli anni ’70 e successivi con canzoni epocali come “Una miniera”, “Vorrei comprare una strada”, “Quella carezza della sera”. I due ritornano insieme, con le loro esperienze, grande energia e volontà di recuperare il passato. Con loro una band di musicisti di alto spessore: Claudio Cinquegrana, Stefano Genti, Umberto Dadà e Nando Corradini. Gli of New Trools assieme ad una altra band storica, I Ribelli, che furono il gruppo di Adriano Celentano ad inizio carriera e che annoverano il leader e fondatore Gianni Dall’Aglio, saranno al centro della serata al teatro Mediterraneo (ingresso ad inviti) per “Medici senza frontiere” voluta dall’Ortopedia Meridionale Zungri. Un happening diretto artisticamente da Mario Fasciano, batterista e compositore napoletano con nel curriculum progetti musicali condivisi con tante star del rock, da Rick Wakeman, a Ian Paice e Steve Morse dei Deep Purple. A fare da maestro di cerimonie e intrattenitore nobile, una star della tv degli anni ’70-’80, Gianfranco D’Angelo, anche navigato attore di teatro. La regia è di Fabio Mazzeo e i balletti sono della Eskhara Ballet Company con coreografie tratte dallo storico show di Mediaset, “Drive in” che vedeva proprio D’Angelo come primattore.