” Si dice che il poeta mantovano interrogò Marcello mentre era intento a fare strage di volatili. Gli domandò se preferisse che fosse fatto un uccello col quale si acchiappassero tutti gli uccelli, o una mosca che sterminasse tutte le mosche. Dato che Marcello ne aveva parlato con Augusto, per suo consiglio scelse che fosse forgiata una mosca per scacciare da Napoli le mosche, e liberare la città da questa piaga. E il desiderio fu compiuto; dal che si deduce che al proprio piacere è da preferire l’utile dei più”. (Giovanni di Salisbury, Polycraticus 1159).

Secondo leggenda popolare, infatti, Virgilio ministro della città, e il nipote di Ottaviano Augusto, Marco Claudio Marcello, il suo governatore.

Partenope era, infatti, molestata da una grande quantità di mosche, che si moltiplicavano in così grande numero e davano tanto fastidio, da farne fuggire i tranquilli e felici abitanti. Virgilio, per rimediare a così grave sconcio, fece fare una mosca d’oro, qualmente prescrisse – e dopo fatta, le insufflò, con parole, la vita: la quale mosca d’oro se ne andava volando, di qui e di là, ed ogni mosca vera che incontrava, faceva morire. (…)

LA MOSCA D’ ORO era grande quanto una rana. Fu collocata nella zona di Porta Campana (poi detta Porta Capuana) a presidiare i confini orientali della città, i limiti oltre ai quali stagnavano le vaste distese di acque mefitiche delle paludi da cui provenivano vari insetti, serpenti e ogni sorta di germi infettivi.  Il talismano doveva tenere lontane le zanzare e in particolare le mosche che appestavano l’ aria di Napoli: ve ne erano di una tale abbondanza che “quasi generavano mortalità”.

Mani e Vulcani presenta martedi 02 giugno ore 20.30 il percorso spettacolo che svelerà questa ed altre antiche storie…e come tutto ebbe inizio…

partenope

LA MOSCA D’ORO …SULLE TRACCE “DELLO MAGO VIRGILIO” appuntamento esterno Duomo di Napoli con i Narratori dell’Arte di Manie Vulcani per una serata all’insegna del mistero e delle leggende legate alla città nata sulla tomba di una Sirena, sospesa ed in bilico tra il mondo infero e le colline circostanti… 

Siete pronti per un viaggio nel misterioso e magico che vì condurrà nel cuore della città antica alla scoperta ..”de li fatti e li prodigi accaduti in de la cità di Napoli nello antico tempo…?”

I NARRATORI DELL’ARTE DI MANI E VULCANI vi condurranno in questo suggestivo percorso tra racconto e recitazione. Rischiarando i passi e le menti, con l’aiuto di LANTERNE AD OLIO e vi accompagneranno alla scoperta della Napoli del mito, dei simboli incantati, dei sortilegi e, sopratutto, del personaggio chiave di questa particolare storia… poeta e mago, santo e dannato…

e` previsto un contribbuto organizativo per circa due ore di pura emozione

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Organizzazione MANI E VULCANI

Info e prenotazione 

081.5643978 – 340.423098 – 340.4230980

WhatsApp 331.5012768

Appuntamento esterno Duomo. Si ricorda che alla fine del percorso spettacolo, una visita guidata alla SALA DEL LAZZARETTO ed un bicchiere di vino, saranno la degna conclusione per una serata emozionante.

si ricorda di prenotare per tempo il percorso spettacolo è a numero programmato

The_Bay_of_Naples_at_moonlit_night_1842

On the trail of the Sorcerer Virgilio Saturday, April 4st,  at 20.30 Showcase-Itinerary

“It is said that Virgil, the poet of Mantua questioned Marcello while he was slaughering birds. He asked if he preferred that a bird was created that would kill all the birds, or a fly which would kill all the flies. Since Marcello had spoken with Augustus, and following his advice, he chose that a fly should be forged to drive away all the flies from Naples, and free the city from this scourge. And the wish was fulfilled; which suggests that the good of the many is to be preferred to that of the one. (John of Salisbury, Polycraticus 1159).

According to popular legend, in fact, Virgil was minister of the city, and the grandson of Augustus, Marcus Claudius Marcellus, its governor.

Parthenope (Naples) was, in fact, harassed by a large amount of flies, which multiplied in such large numbers and gave so much trouble, to make the peaceful and happy inhabitants flee from the city. Virgil, to remedy that serious disgrace, had a gold fly made,- and having had it made, he breathed it with words of life: such golden fly would go flying here, there and everywhere, killing every fly it came accross. (…)

THE GOLDEN FLY was as big as a frog. Was placed in the Porta Campana (now Porta Capuana) to guard the eastern borders of the city, the limits beyond which, the vast expanses of water and mephitic swamps stagnated, from which various insects, snakes and all sorts of infectious germs came. The talisman was to keep mosquitoes away and in particular the flies that poisoned the air of Naples: there were such an abundance that “almost generated mortality.”

Mani e Vulcani presents Tuesday, June 2, at 20.30 showcase-itinerary that will reveal this and other ancient stories … and how it all began …

appointment outside Naples Cathedral with i Narratori dell’Arte of Mani e Vulcani for an evening of mystery and legends related to the city founded on the grave of a siren, and suspended i between the underworld and the surrounding hills … are you ready for a journey into the mysterious and magical world, that will take you into the heart of the old town to discover the facts and the miracles that occurred in the city of Naples in ancient times? …

 The ‘NARRATORI DELL’ARTE’ OF MANI E VULCANI will lead you in this fascinating journey through history, acting out at the same time the myths and legends. Illuminating the steps and minds, with the help of an oil lamp, they will accompany you in the discovery of Naples, of its myth, symbols, enchanted spells and, above all, of the main character of this particular story … the poet and magician, the holy and the damned …

 So, do not waste time, book your lantern to begin the journey …

an organizational contribution is required for about two hours of pure emotion

MANI E VULCANI

Reservation required

Info and reservations 

081.5643978 – 340.423098 – 340.4230980

WhatsApp 331.5012768

Meet outside the Cathedral Remember that at the end of the trail show, a guided tour the HALL OF LAZZARETTO and a glass of wine, will be a worthy conclusion to an exciting evening.

remember to book early the way the show has a limited number number 

partenope

Fonti:

Misteri, segreti e storie insolite di Napoli. Gli enigmi più seducenti di una città dai molti volti

di Agnese Palumbo – Maurizio Ponticello

pubblicato da Newton Compton

http://scaccialazanzara.blogspot.it/

Simona Caruso