Artisti a confronto nello storico chiostro di Santa Maria la Nova dal 16 al 22 dicembre per la mostra ‘Arte al chiostro’.

Dal 16 al 22 dicembre, nell’incantevole scenario del chiostro di Santa Maria la Nova, ricco di storia e leggende, si confrontano vari pittori nella mostra denominata ‘Arte al chiostro’, organizzata dall’associazione culturale “Alla ricerca del tempo perduto”, in collaborazione con ‘Arte in strada’ e col patrocinio della Città Metropolitana di Napoli. L’esposizione, il cui ingresso è gratuito, è aperta dalle ore 11 alle 19, e racchiude il lavoro di sedici pittori molto diversi tra loro, che si confrontano idealmente attraverso le loro tele; si va dai dipinti onirici e dal forte impatto emotivo di Pasquale Caraviello, il cui uso dei colori proietta immediatamente chi guarda nella sua dimensione fantastica e lo fa in maniera forte, coinvolgendo il visitatore non solo visivamente ma soprattutto emotivamente, ai dipinti di Massimiliano Froechlich, in cui sembra esserci una ricerca della terza dimensione mai ossessiva, ma piuttosto finalizzata ad accompagnare delicatamente l’osservatore nella comprensione del dipinto. Oltre ai due pittori citati, potrete vedere esposti i dipinti di Daniela Ciorcale, Giovanni Manzo, Vittorio d’Ascia, Giuseppe Mucci, Gabriella Teresi, Patrizia Gargiulo, Giovanni Incoronato, Pasquale Severino, Pina Testa, Maurizio Fontanella, Giada Barbaro, Paolo Vitale, Antonio Iacone e Robert Skunca, il tutto nella cornice storica del chiostro si Santa Maria la Nova, che col suo  fascino antico sembra voler abbracciare gli artisti in esposizione.

 

Giorgio Manusakis