Giovedì 8 ottobre il primo recital con Michele Campanella e Monica Leone. Si prosegue fino al 4 novembre con Paolo Restani, Massimiliano Ferrati e i giovani talenti Carmen Sottile e Caterina Barontini. 

Al via la rassegna “Pianosolo” del Maggio della Musica e Diana Oris: cinque recital pianistici con affermati interpreti e giovani talenti dall’8 ottobre al 4 novembre al teatro Diana in via Luca Giordano 34 a Napoli.

Il primo appuntamento è giovedì 8 ottobre alle ore 19 con due eccezionali protagonisti della scena pianistica nazionale e internazionale, Michele Campanella (direttore artistico del Maggio della Musica) e Monica Leone, impegnati in un percorso per pianoforte a quattro mani con tre raccolte composte a fine Ottocento: “Petite suite” di Claude Debussy, “Dolly” di Gabriel Fauré e “6 pezzi op. 11” di Sergej Rachmaninov.

«Queste tre composizioni sono musica sentimentale che non vuole scavare nella profondità dell’animo, preferendo piuttosto la sensibilità di una carezza – dicono Campanella e Leone Appare tuttavia chiara la distanza fra tre forti personalità. Debussy in gioventù è stato il cantore della delicatezza e del benessere che esprime in trame sottilissime. Fauré dedica il delizioso​ Dolly​ alla figlia di un amico, una bambina di tre anni: è la creazione sonora di un uomo non più giovane che guarda allinfanzia con la tenerezza di un nonno. Rachmaninov, invece, già dalle prime composizioni esprime una personalità bipolare: esuberante nel pianismo e pessimistica nel tono dei contenuti. Nel caso dei Pezzi op.11, il suo linguaggio è già riconoscibile, anche se pecca di qualche ingenuità. È facile affermare come al compositore, grande inattuale tra l’avanguardia del Novecento, mai verrà meno il favore del pubblico».

“Pianosolo” prosegue il 15 ottobre con il ritorno al Maggio della Musica di un altro straordinario interprete, Paolo Restani, una carriera trentennale con successi nei maggiori teatri del mondo. Restani eseguirà un programma da virtuoso con alcuni Preludi di Sergej Rachmaninov, pagine di Fryderyk Chopin e trascrizioni di Franz Liszt da Giuseppe Verdi e da Richard Wagner. Il 22 ottobre è di scena Carmen Sottile, 17 anni, vincitrice dell’edizione 2019 del contest per talenti under 35 Il Maggio del Pianoforte promosso dal Maggio della Musica. La giovane pianista siciliana proporrà un programma maturo con Chopin e Liszt. Il 29 ottobre arriva un altro pianista di fama internazionale, Massimiliano Ferrati, per un recital tutto mozartiano. La chiusura è il 4 novembre con Caterina Barontini, altra finalista al “Maggio del Pianoforte”: in programma, alcune romanze di Felix Mendelssohn-Bartholdy e i Pezzi lirici di Edward Grieg.

I concerti si svolgeranno nel rispetto della normativa vigente in materia di contenimento del contagio da Covid-19.

Info e prevendite: botteghino Diana 0815567527 oppure online sui siti web del Teatro Diana.

Teatro Diana via Luca Giordano 34, Napoli