Prosegue nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli (via Riviera di Chiaia 200, Napoli) la sesta edizione del Maggio del Pianoforte: il contest per giovani talenti ospita domenica 17 novembre alle ore 11 Maximilian Trebo, pianista di Bolzano classe 1996 e studente del Mozarteum. Nell’occasione, eseguirà Sonata per pianoforte in Fa maggiore op. 10 n. 2 di Ludwig van Beethoven, Sonata n. 3 in si minore op. 58 di Fryderyk Chopin ed Etudes symphoniques per pianoforte op. 13 di Robert Schumann. Trebo si già è esibito a Vienna, Salisburgo, Parigi, Bruxelles e Mosca.

Il Maggio del Pianoforte è il contest per i nuovi talenti internazionali del pianoforte promosso dal 2014 dall’associazione Maggio della Musica con la direzione artistica del pianista Michele Campanella. I recital delle fasi finali sono in programma tutte le domeniche alle 11 a Villa Pignatelli fino al 24 novembre. Il pubblico in sala è chiamato a votare ciascun concorrente al termine di ogni esibizione. Il pianista più votato sarà invitato a suonare nella stagione concertistica 2020 del Maggio della Musica.

Prenotazione obbligatoria: 081 5561369, 392 9161691, 392 9160934

Maggio del Pianoforte 2019 – VI edizione

Veranda neoclassica di Villa Pignatelli (via Riviera di Chiaia 200, Napoli)

Domenica 17 novembre, ore 11

Maximilian Trebo, pianoforte

Ludwig van Beethoven, Sonata per pianoforte in Fa maggiore, op. 10 n. 2

Fryderyk Chopin, Sonata n. 3 in si minore op. 58

Robert Schumann, Etudes symphoniques per pianoforte op. 13

Maximilian Trebo è nato nel 1996 a Bolzano. Nel 2018 si diploma al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano col massimo dei voti e la lode. Attualmente studia al Mozarteum di Salisburgo sotto la guida di Pavel Gililov. Ha partecipato a diverse masterclass, tra le più note quelle di Arie Vardi, Daejin Kim, Alexander Lonquich e Lilya Zilverstein. Il suo primo concorso: a 9 anni (“Prima la musica”) dove ha vinto il 1° premio ed il Premio speciale. Sono seguiti una ventina di altri premi e riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali. Tra questi il “Münchner Klavierpodium der Jugend” di Monaco di Baviera, il concorso “Clavicembalo Verde” di Milano e il “Tadini International Music Competition 2016”, nei quali si è aggiudicato ogni volta il 1° premio. Maximilian suona anche accompagnato da orchestra. Già all’età di 10 anni ha suonato il concerto “Hob. XVIII:5” di Joseph Haydn assieme all`orchestra “InnStrumenti”. Maximilian, inoltre, viene regolarmente invitato a suonare il pianoforte negli eventi organizzati dalla società culturale “Idem” assieme a personaggi importanti nel campo dell’arte e della filosofia: ha accompagnato le serate di Massimo Cacciari, Philippe Daverio e, nel Teatro Filarmonico di Verona, Umberto Galimberti. Nelle sale da concerto in Europa ha suonato a Vienna, Salisburgo, Monaco di Baviera, Parigi, Bruxelles, Valletta, Mosca e nelle più importanti città italiane.