Maggio dei Monumenti: Omaggio a Gaetano Filangieri
L’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli dedica la 25esima edizione del Maggio dei Monumenti al tema “Il diritto alla felicità. Filangieri e il ‘700 dei Lumi”. Il programma si articolerà in una serie di iniziative: reading, concerti, spettacoli teatrali e di guarattelle, conferenze, mostre, convegni e visite guidate.

Per celebrare il XXV anniversario della manifestazione l’immagine guida della campagna grafica è stata realizzata dall’artista di fama internazionale Ernest Pignon-Ernest, presente in città con una mostra dal titolo Extases, nella chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco.

Ancora musica con i giovani de La Digestion – musica ascoltata raramente al  Maschio Angioino con un festival su musica e medicina dal titolo Musica Sanae.

La città offre inoltre, in questo momento storico, le più belle mostre di sempre: al Pan gli ultimi giorni di “Escher”, “Muhammad Ali”, “L’Ironia del Sindaco artista. Disegni di Maurizio Valenzi” e la retrospettiva di Elio Washimps; nel Convento di San Domenico Maggiore “Transvantgarbage. Terre dei Fuochi e di Nessuno” mostra fotografica di Marisa Laurito; al Museo di Capodimonte “Caravaggio. Napoli”; al MANN “Canova e l’antico”; nella Basilica della Pietrasanta “Chagall. Sogno d’amore”; nella Cappella Palatina a Maschio Angioino “Crisi e Rinascita” di Marco Campanella; nella chiesa del Purgatorio ad Arco “Extases” di Ernest Pignon-Ernest; al Museo Filangieri “Un secolo di furore – I caravaggisti del Filangieri” tra le altre…

Ancora numerosi sono gli appuntamenti che la città e i suoi operatori culturali, a cui va il nostro ringraziamento, offrono per questo mese di arte e cultura. Solo per citarne alcuni ricordiamo il Maggio musicale, concerti di musica classica per la direzione artistica di Michele Campanella in Villa Pignatelli, That’s Napoli Live Show, il programma di concerti del Coro della città di Napoli, tutte le domeniche nella Chiesa di San Potito.

Il programma completo:

Dal 1° maggio al 15 giugno – apertura dal lunedì-venerdì ore 9-18; sabato ore 9-13

Biblioteca Nazionale, Sala Esposizioni

Il diritto alla felicità. La stagione delle riforme nel Regno di Napoli.

Mostra bibliografica e iconografica che illustra il movimento di opinione che si sviluppa, nella seconda metà del Settecento, intorno alla figura di Gaetano Filangieri, ideatore di un progetto politico di trasformazione dello stato moderno, studioso dotato di una visione di ampio respiro della scena geopolitica, e attento alle idee che prendevano forma anche oltreoceano. Medici come Domenico Cirillo, giuristi come Francesco Mario Pagano, intellettuali di varia formazione e provenienza, saranno protagonisti di una stagione riformatrice che cercherà di avere una realizzazione nella Repubblica Napoletana del 1799, e che lascerà tracce nella storia del Meridione d’Italia.

Ingresso libero – Info: URP 081 7819210 / 081 7819231


Fino al 2 giugno – Maschio Angioino

Gaetano Filangieri. Lo Stato secondo ragione

Mostra didattica che riproduce documenti e opere d’arte che ripercorrono le tappe della vita di Gaetano Filangieri. Ai documenti riprodotti grazie alla liberalità della direzione del Museo Filangieri si affiancano riproduzioni di rare opere a stampa tratte dalla Biblioteca dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. Prima di tutto viene illustrato l’impegno di riformatore di Gaetano Filangieri, segue una sezione dedicata alle opere, si prosegue con i rapporti con la cultura europea, per concludere con le testimonianze sull’eredità intellettuale e morale di Gaetano Filangieri.


Dal 6 maggio al 2 giugno – Palazzo Zevallos Stigliano, via Toledo, 185

Felicità ambita. Immagini pubbliche e private del Settecento napoletano.

Un percorso di approfondimento attraverso le collezioni permanenti di Palazzo Zevallos Stigliano. Il contesto culturale della grande stagione dell’Illuminismo napoletano trovano un momento di potente evocazione in alcune delle opere più significative delle raccolte del museo. Ci si riferisce innanzitutto alle due iconiche vedute dell’olandese italianizzato Gaspar van Wittel con il Largo di Palazzo e la Riviera di Chiaia da Pizzofalcone, frutto dell’esperienza napoletana del pittore, al servizio del viceré duca di Medinacoeli tra il 1699 e il 1702; le due immagini, infatti, la cui esattezza ottica e topografica è il segno di un moderno approccio razionale alla rappresentazione del paesaggio, inaugurano il secolo prospettando le potenzialità di sviluppo sottese a una nuova e più ampia visione del tessuto urbanistico della città. Il secondo rilevante episodio delle collezioni di Palazzo Zevallos Stigliano collegabile alla cultura dei Lumi è costituito dal ben noto pendant di Gaspare Traversi con il Concerto e la cosiddetta Lettera segreta. La penetrante lucidità con cui l’artista giunge a cogliere in queste due scene accenti di profonda verità umana, superando così la dimensione grottesca insita nella pittura di genere comico-popolare, ha consentito a un’autorevole linea di studi di interpretare le due tele come documento di critica socio-morale nei confronti delle contraddizioni e delle aspettative della nuova borghesia emergente.

Info: da martedì a venerdì dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso 18.30) |Sabato e domenica dalle 10.00 alle 20.00 (ultimo ingresso 19.30) | Chiuso il lunedì. Prenotazione obbligatoria per i gruppi e le scuole: www.gallerieditalia.com |info@palazzozevallos.com | Numero verde 800.454229


Sabato 1 giugno ore 12.00 – Maschio Angioino, cortile

La ricerca della felicità è anche nella musica che parte da Napoli …

Concerto del Coro Universitario “Joseph Grima”

Stefano Innamorati al piano; Luigi Grima, direttore

Musiche e testi di A. Willaert, O. di Lass, S. D’Esposito, M. Costa-S.di Giacomo, S. Gambardella, P.Tosti, A.Vian, G. Rossini

Ingresso libero

Info: www.corouniversitariojosephgrima.it


Sabato 1° giugno ore 20.30 – Chiostro del Convento di San Domenico Maggiore – vico San Domenico 

Minirassegna “I Colori della Felicità”

Spettacoli tratti da classici della letteratura che disegnano un ideale arco dei colori e delle sfumature della felicità.

Info: tel. 0815422088 – cell. 34736079213


Domenica 2 giugno ore 11.00 – Maschio Angioino/Castel Nuovo  – Sala della Loggia

Il Festival incontra i giovani”

Concerto dei vincitori del Premio Pianistico internazionale Napolinova

Ingresso libero ad esaurimento posti

Info: info@associazionenapolinova.it – 347.8430019


Domenica 2 giugno ore 19.00 – Maschio Angioino/Castel Nuovo

XXI Festival Pianistico;  Il ‘700: il classicismo, la nascita delle forme e i suoi sviluppi”

Fabrizio Romano, pianoforte “Dalle origini alla rivoluzione.”
Musiche di Haydn, Grieg e  Musorgskij

Ingresso libero ad esaurimento posti

Info:info@associazionenapolinova.it – 347.8430019


sabato 1° giugno ore 17.30 – Spazio comunale Piazza Forcella –  via Vicaria Vecchia, 23

Il cibo racconta Napoli … con le canzoni

Spettacolo che tratta degli intrecci tra il cibo, la canzone e la lingua napoletana attraverso musiche, canzoni e recitativi. Testo e regia di Yvonne Carbonaro. Con il sostegno musicale del gruppo canoro I Fisarmà e la partecipazione di Cosimo Alberti e Angelo Iannelli (Pulcinella).

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Info: mastrosimone1@alice.it