Napo, al secolo Luca Napolitano, storico protagonista di Amici, omaggia medici, infermieri, vigili del fuoco, protezione civile, polizia, carabinieri, tutte quelle persone in divisa al servizio dei cittadini che stanno rischiando la propria vita, come veri Eroi, per salvare la nostra

Il suo messaggio in musica, che sta spopolando sui social, racconta di una nuova consapevolezza, di una lucidità nel comprendere la vita che spesso raggiungiamo solo quando siamo davvero con le spalle al muro, come sta avvenendo a causa della pandemia e ci descrive l’attimo prima di uscire da una crisi, di come a volte si deve toccare il fondo per ripartire: “È quell’attimo in cui ti rendi conto che le persone che ti hanno davvero aiutato sono quelle che neppure ti conoscevano, perché i veri Supereroi non li riconosci dal costume colorato e lucente ma li scopri guardando ciò che fanno ogni giorno” così racconta Napo.

Lo pseudonimo di Napo, così come lo chiamano da sempre tutti gli amici, rappresenta in modo esplicito la discontinuità con le origini e dà inizio a un periodo artistico decisamente diverso, a partire da questo testo, che caratterizza in modo sostanziale la sua nuova produzione con l’etichetta discografica DA 10 PRODUCTION.