Londra, il ristorante è italiano, le mamme pure ed il format è il seguente: il locale invita ogni tre mesi da regioni diverse, una mamma italiana  a cucinare nel ristorante, offrendole vitto, alloggio ed ovviamente una posizione retribuita. “The Mammas”, come vengono chiamate dai giornali britannici, rispondono agli annunci pubblicati sui media italiani, social media e blog. Superate le fasi di “colloquio” volano a Londra diventando le “star chef” per un trimestre. Sono spesso signore in pensione, casalinghe con figli adulti o donne che purtroppo hanno bisogno di lavorare. Quello che non deve mancare loro è sicuramente il coraggio, il senso dell’avventura e quello dello humour, strettamente inglese per l’occasione,  che permette loro di accettare questa sfida e fare l’esperienza di una sorta di vacanza lavoro in una delle più famose capitali mondiali. Il lavoro è duro ma pieno di soddisfazioni: cucinare a casa anche se per molte persone, è certamente diverso da preparare il pranzo per un ristorante con 65 coperti. Soprattutto a Londra, dove il cliente ha sempre ragione e spesso non è abituato ad assaporare piatti regionali nuovi o poco conosciuti.

Questo trimestre è la volta di Mamma Luisa, la prima mamma campana, che lavorerà per tre mesi nel ristorante “La mia Mamma” a Chelsea. L’originale idea è venuta a tre ragazzi italiani a Londra: Corrado Mozzillo, napoletano, Peppe Corsaro, siciliano e Luca Maggiora, piemontese, proprietari del ristorante.

Mamma Luisa, 60 anni, viene da Napoli da una famiglia con sei 6 figli. Quindi tra mogli, mariti, nipoti, figli, amici e fidanzati è abituata a cucinare cenoni per tante persone. E’ mamma di tre figli: la prima organizza corsi antibullismo presso una fondazione a Napoli, la seconda è ricercatrice oceanografa e vive in Canada e il terzo, appunto lavora a Londra nel settore della ristorazione. A Napoli, insieme al marito, gestisce alcuni negozi di abbigliamento ed un B&B.

Così, sollecitata dal figlio, ha deciso di tentare quest’avventura per far provare a tutti la cucina napoletana doc. Da aprile fino all’estate. Mamma Luisa è appassionata di dolci e per Pasqua ha preparato la regina della tavola partenopea, l’autentica pastiera napoletana, deliziando i clienti inglesi e non del ristorante.

Giunte nel ristorante nella capitale britannica ogni mamma viene inizialmente introdotta e guidata da “Mamma Anna”, una mamma siciliana che ha debuttato con l’apertura del ristorante e non se n’è più voluta andare, diventando cosi’ la “matriarca”, la guida ed il punto di riferimento un po’ per tutti, e non solo per le nuove mamme come Luisa.

Questo trimestre il menu campano vede in tavola i tradizionali cavalli di battaglia della cucina partenopea, tra le altre ricette, la Genovese, il ragu’ Napoletano, Pasta e Patate, Salsiccia e Friarielli, Fagioli e Cozze, Orata all’acquapazza, Baba’, Pastiera e tanto altro. La Genovese, il ragu’ Napoletano e Salsiccia e Friarielli, sono le ricette di maggior successo nella classifica dei “top ten”. La pastiera Napoletana di Mamma Luisa ha  deliziato tutti, ma soprattutto i napoletani che quest’anno non sono potuti tornare a casa per Pasqua. Il ristorante continuerà a deliziare con pietanze da tutte le parti della penisola, per candidarsi basta consultare il sito internet.