Lo street artist Jorit, è stato arrestato stasera a Betlemme dalla polizia israeliana per aver ritratto il volto di Ahed Tamini sul “muro della vergogna” eretto da Israele. L’arresto è avvenuto  assieme a un altro italiano e ad un palestinese. “Siamo stati arrestati a betlemme, dall’esercito israeliano. Chiunque possa aiutarci, per favore, lo faccia” scrive lui stesso in inglese sui suoi profili Facebook e Instagram, in un post con foto, pubblicato poco prima delle 19.
Da  poco JoritAgoch il suo amico italiano e Mustafa al Araj sono stati trasferiti al comando israeliano di Atarot, tra Gerusalemme e Ramallah.  Questo gravissimo evento la dice lunga sulla libertà di parola e di espressione nello stato di Sion. 

Avranno luogo Domenica 29 alle 10 in Piazza Municipio e lunedì 30 alle 19 in Piazza San Domenico eventi di protesta e di solidarietà per il popolo palestinese ed in supporto della Freedom Flotilla.

Esseri Umani e Dios umano - Jorit Agoch

L’artista Jorit, di padre italiano e madre olandese, è molto famoso per i suoi murales, ha dipinto i suoi volti dalle espressioni profonde, dallo sguardo fiero e serio, segnati da strisce rosse portate con orgoglio, che sono anche la firma dell’autore, e rappresentano la nostra appartenenza alla “tribù umana”. Da sempre impegnato nella lotta contro le ingiustizie sociali, i personaggi che dipinge, da Maradona a San Gennaro a Ahed Tamimi, mantengono sempre gli occhi aperti guardandoci fieramente con il coraggio dell’onestà. 

Il momento in cui le forze israeliane arrestato gli attivisti Italiane che stavano dipingendo un murale di Ahed al-Tamimi sul muro dell'apartheid a nord di Bethlehem Palestina

Publiée par Majdi Balgouthi sur Samedi 28 juillet 2018

Neapolitan Street Artist Jorit arrested in Bethlehem by Israeli occupation forces

Street artist Jorit was arrested tonight in Bethlehem by Israeli police for portraying Ahed Tamini’s face on Israel’s “wall of shame”. He as arrested together with another Italian and a Palestinian. “We were arrested in Bethlehem, by the Israeli army, whoever can help us, please, help us” he writes in English on his Facebook and Instagram profiles, in a post with photos, published just before 7pm.  JoritAgoch, his Italian friend and Mustafa al Araj have just been transferred  to the Israeli command of Atarot, between Jerusalem and Ramallah. This very serious event speaks volumes about freedom of speech and expression in the state of Zion.

Sunday 29 to 10 in Piazza Municipio and Monday 30 to 19 in Piazza San Domenico events will be held in protest and solidarity for the Palestinian people and in support of the Freedom Flotilla.

 Jorit,  whose dad is Italian  and has a Dutch mother, is very famous for his murals.  The characters in is paintings have faces with deep expressions, proud and serious looking,  marked with red stripes worn with pride. The red marks which are also a kind of “trade mark” of the author, represent our belonging to the “human tribe”. Ever engaged in the fight against social injustices, the faces he portrays, from Maradona to Saint Gennaro to Ahed Tamimi, always keep their eyes open, looking proudly at us with the courage of honesty.

simona caruso