AAA Accogliere Ad Arte fa tappa al metrò dell’arte con nuovi momenti di formazione.

Martedì 15 gennaio sarà l’Azienda Napoletana Mobilità ad accompagnare le categorie professionali che partecipano al progetto (vigili urbani, tassisti, dipendenti del trasporto pubblico, personale del porto e addetti del settore alberghiero), alla scoperta del patrimonio artistico delle Stazioni dell’Arte della metropolitana.

I percorsi di visita realizzati per l’occasione a cura del team di storici dell’arte MetroArt ANM hanno l’obiettivo di promuovere la conoscenza e l’incontro con il ricco patrimonio culturale di Napoli e in particolare delle stazioni dell’arte e stimolare i partecipanti al Progetto AAA Accogliere ad Arte a migliorare la funzione di accoglienza a favore di turisti e visitatori.

La visita partirà alle ore 10 dall’atrio della stazione Dante, per proseguire con le stazioni Toledo/Montecalvario e Università. Il termine del percorso è previsto per le ore 12 circa. In questa occasione ANM è allo stesso tempo fruitore ed erogatore della formazione in quanto Istituzione museale a tutti gli effetti con la rete di stazioni dell’arte diffusa sulla rete metropolitana.

Nato con l’obiettivo di creare una comunità dell’accoglienza diffusa e spontanea, pronta a dare indicazioni a turisti e visitatori desiderosi di conoscere l’immenso patrimonio di arte, ma anche il prezioso carico di umanità della città, AAA Accogliere Ad Arte dal 2016 ha coinvolto oltre 450 persone,appartenenti alle categorie professionali sopra citate, che per prime danno il benvenuto in città, in un programma di incontri e visite guidate nel patrimonio culturale di Napoli.

Nato da un’idea di Progetto Museo, AAA Accogliere Ad Arte è promosso da Catacombe di Napoli, Complesso museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, Il Cartastorie / Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Museo Cappella Sansevero, Museo e Real Bosco di Capodimonte, Pio Monte della Misericordia, Associazione Salviamo il Museo Filangieri, con la partecipazione di Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, Museo del Tesoro di San Gennaro. È ospitato da Castel dell’Ovo, Complesso Museale dell’Arte della Seta, Madre · museo d’arte contemporanea Donnaregina, Metro Art, Museo delle Arti Sanitarie e Farmacia Storica degli Incurabili, Museo Civico Gaetano Filangieri, Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, Teatro di San Carlo. Con il contributo di Metropolitana di Napoli spa, Reale Mutua, Costruire, Aeroporto Internazionale di Napoli, Compagnia Marittima Mediterranea. Con il patrocinio di Comune di Napoli e il patrocino morale di Unione Industriali Napoli e Federalberghi Napoli.