Liederduett” e “La teoria dello sciame intelligente” concludono la rassegna “Quelli che la danza” Sabato 7 e domenica 8 aprile. La rassegna rientra nelle attività multidisciplinari del Teatro Pubblico Campano, ha scosso sempre più successo nel corso degli ultimi anni ed è diretta da Alfredo Balsamo, per incrementare, attraverso la rete territoriale dei Comuni Associati, la programmazione di spettacoli coreutici, recuperando quelle attività meritorie oggetto del lavoro del CDTM, che conserva il ruolo di consulenza.

Sabato 7 aprile, ore 21.00

La nuova creazione di Roberto Zappalà “Liederduett”, il cui debutto è previsto per l’estate 2018, viene anticipata da alcuni step di “meditazione”.
La prima, Corpo a corpo, indaga la violenza che i corpi subiscono e esprimono sin dall’inizio della vita. Successivamente, il secondo studio, Simbiosi, esplorerà, invece, un mondo apparentemente comune a tutti ma praticamente mancante, legato all’intesa, al legame, all’intima unità che dovrebbe esistere tra gli “organismi animali e vegetali”.
Un dittico per indagare una possibilità utopica…“E se Hitler avesse vinto la Guerra?” insieme a: “e se Napoleone non fosse stato sconfitto a Waterloo?” sono le più usate e classiche ipotesi ucroniche. “E se caino non avesse ucciso Abele?” è, invece, l’ucronia positiva, non storico/sociologica ma biblico/religiosa che la nuova creazione di Roberto Zappalà affronta con i mezzi che ovviamente le sono propri: i corpi, il movimento, la danza.
L’albero/progetto di Transiti Humanitatis si arricchisce di una nuova ramificazione, una “fronda” che richiama e rafforza, per affinità di riferimenti, una nuova possibile genesi già esplorata in Oratorio per Eva. L’intenzione è quella di meditare sul tema della violenza, sul bene e il male, sulle lotte dell’umanità.
La prima lotta è anche il primo delitto; il primo fratricidio e anche il primo martirio; la prima conseguenza della rottura del rapporto fra gli uomini con Dio. Una rottura così tragica e definitiva da condurre al delitto.
Allora… con un ritorno indietro, l’assenza del primo delitto potrebbe ricondurre a ristabilire questo patto?

Sabato 7 aprile, ore 21.00
Scenario Pubblico/Compagnia Zappalà Danza – Centro di Produzione della
Danza, Bolzano Danza e AME Associazione Musicale Etnea, in collaborazione con Korzo (Den Haag, NL) e con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Sicilia Ass.to del Turismo, Sport e Spettacolo
presentano
CORPO A CORPO
(1° meditazione su Caino e Abele)
da un’idea di Nello Calabrò e Roberto Zappalà
coreografia e regia Roberto Zappalà
musiche varie
danzatori Gaetano Montecasino, Fernando Roldan Ferrer

Domenica 8 aprile, ore 18.30

La teoria dello sciame intelligente è una live performance in cui i concept compositivi di base si rifanno alla teoria dello Swarm Intelligence ovvero, sulle incredibili capacità di insetti sociali, stormi di uccelli, banchi di pesci, di risolvere problemi complessi grazie ad una organizzazione senza organizzazione.
Il comportamento collettivo in biologia è quel modello di comportamento grazie al quale un sistema di individui reagisce come un unico organismo ad uno stimolo esterno.
E dove questa risposta collettiva del sistema è massima vicino al confine tra ordine e disordine.
Un gruppo di artisti può essere come un banco di pesci o una colonia di insetti in cui le interazioni tra i soggetti garantiscono la propagazione delle informazioni con un sistema robusto e flessibile?

Domenica 8 aprile, ore 18.30
Movimento Danza, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Campania
presentano
LA TEORIA DELLO SCIAME INTELLIGENTE
coreografia Gabriella Stazio
musiche John Cage, György Ligeti,Steve Reich,Iannis Xenakis
musiche originali e dal vivo Matteo Castaldo
Compagnia Movimento Danza
Ana Cotorè, Valeria D’Antonio, Sonia Di Gennaro, Simona Perrella, Luana Rossetti

Quelli che la danza 2018
Napoli, Teatro Nuovo – 4˃8 aprile 2018
Inizio spettacoli ore 21.00 (mercoledì, venerdì e sabato), ore 18.30 (giovedì e domenica)
Info e prenotazioni al numero 0814976267 email botteghino@teatronuovonapoli.it