Per i Pezzulli di Luciana Pennino: Idee chiare sin da subito

«Io non voglio sposarmi perché le donne sono troppo difficili da accontentare…»

È Alfredo che parla? È un uomo fatto. 30 anni. Mai nemmeno convivente.

«Io non voglio sposarmi perché le donne sono troppo difficili da accontentare… Non è che vogliono una o due cose, ne vogliono almeno tre…»

È Giacomo che parla? Si affaccia alla vita. 20 anni. Mai nemmeno fidanzato.

Ops… avevo dimenticato un dettaglio, nella dichiarazione:

«Mamma, senti… io non voglio sposarmi perché le donne sono troppo difficili da accontentare… Non è che vogliono una o due cose, ne vogliono almeno tre, e io non sono in grado di accontentarle, quindi preferisco stare tranquillo e non avere nulla a che fare con loro.»

Ecco, è Leonardo che parla. Adolescente con le idee chiare. Undici anni, quasi dodici. Di donne non ne vuole proprio sapere perché delle donne ha capito tutto: non baratterebbe mai la sua pace con il tentativo di accontentare una donna, tanto ha compreso perfettamente che sarebbe perdente in partenza.

Il ragazzino si è fatto questa idea, obiettivamente per nulla peregrina, osservando i genitori: una coppia che incredibilmente resiste insieme dopo 29 anni di matrimonio. Vede il padre in affanno costante appresso alle tre…mila cose che la mamma vuole, «…e non sono mai cosette semplici. Mi spiego: se mamma dice che vuole mangiare fuori casa, papà non può scegliere il primo posto che capita. Questo l’ho capito molto bene già da piccolino. “Deve essere un locale particolare, e non troppo costoso, e dove non si mangino cibi pasticciati, e dove non ti innervosisci per il parcheggio, caro, e dove non ci sia troppa folla, ma nemmeno che sia un mortorio!”. Esattamente queste, sono le parole di mia madre, perché una volta le registrai, su richiesta di papà…».  

E poi, il tempo di esaudire una richiesta ed ecco che ne spunta già un’altra.

«Non è una questione di soldi» dice Leonardo, «è che proprio non ne avrei la pazienza! E comunque mica tutti gli uomini sono fatti per il matrimonio, o per l’Amore… ecco, io sono fatto per accontentare solo me, e le cose che voglio sono meno di tre.»

Luciana Pennino

Per un momento terribile della sua vita un adolescente inganna se stesso; egli crede di poter ingannare il mondo. Egli crede di essere invulnerabile.” (John Irving)