L’economia verde 

A luglio i primi laureati italiani in Green Economy. Da ottobre il nuovo corso di laurea magistrale in Economia, Management e Sostenibilità, il primo in Campania specificamente dedicato alla sostenibilità economica, sociale ed ambientale delle imprese. Annuncia due importanti primati l’Università Suor Orsola Benincasa divenuta già nel 2016 la prima Università “green” italiana e custode di uno straordinario patrimonio di giardini che all’interno dell’antica cittadella monastica seicentesca, oggi moderno ed efficiente campus universitario, colorano l’immenso insieme di luoghi storici, artistici e culturali al servizio degli studi accademici. Un annuncio che arriva non a caso nel corso della tappa napoletana del Festival dello Sviluppo Sostenibile, ideato dall’ASVIS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile in una giornata tutta ‘green’ dedicata alla presentazione delle idee progettuali degli studenti di Green Economy sviluppate nel corso delle loro esperienze on the job in numerose aziende campane e ad una suggestiva attività dimostrativa sulla mobilità sostenibile con docenti e studenti a pedalare con le biciclette elettriche sulle terrazze del Suor Orsola.

“Ci troviamo in un preciso momento storico in cui la scelta di questa Università e dei suoi partner aziendali di investire in un’economia sostenibile da punto di vista sociale ed ambientale ha solide motivazioni, perché sul mercato internazionale sempre più clienti e lavoratori scelgono le aziende anche influenzati dal grado di sostenibilità che percepiscono e sempre più investitori considerano la sostenibilità sociale ed ambientale dei loro investimenti non solo come un obbligo morale ma anche come un indicatore di affidabilità di medio-lungo periodo delle aziende”. Ecco in sintesi le ragioni della genesi di questo nuovo percorso accademico del Suor Orsola spiegate da Domenico Salvatore, 40 anni, professore di Organizzazione aziendale e presidente del nuovo corso di laurea magistrale in Economia, Management e Sostenibilità insieme con Marcello D’Amato, professore ordinario di Politica Economica con grande esperienza internazionale: già visiting professor in alcune delle principali università del mondo (dagli Stati Uniti all’Australia).

Sbocchi occupazionali ‘tradizionali’ e nuovi

Innanzitutto trattandosi di un corso di laurea in Economia aziendale il corso prepara alle professioni ‘canoniche’ di contabili, commercialisti, esperti e funzionari del marketing, dell’area commerciale, dell’organizzazione e della gestione dei fattori produttivi, della gestione delle risorse umane, solo per citarne alcune. Ma soprattutto con questo nuovo corso di studi ci sarà uno sbocco specifico e preferenziale, favorito da un servizio di Job Placement personalizzato per ogni singolo studente, nel settore emergente della green economy come consulenti aziendali, esperti in amministrazione e controllo, esperti nel settore giuridico economico nell’amministrazione di piccole e medie imprese, esperti nel settore commerciale, nel marketing, nel management o nella comunicazione.

Info

Prof. Domenico Salvatore

Presidente del Corso di Laurea in Economia, Management e Sostenibilità

Mail. domenico.salvatore@unisb.na.it

www.unisob.na.it