DOMENICA 13 OTTOBRE – ORE 10:30 

L’ORDINE DEI BENEDETTINI A NAPOLI: VISITA ALLA CHIESA DEI SANTI SEVERINO E SOSSIO

La visita riguarderà una delle chiese più importanti e meno conosciute del centro antico di Napoli, riaperta al pubblico nel 2014 dopo trent’anni di chiusura in seguito al terremoto del 1980. Fu fondata nel X secolo dai Benedettini, quando, per le temute incursioni saracene, abbandonarono il vecchio monastero, situato sulla collina di Pizzofalcone, portando anche le reliquie di san Severino. Nel 904 vi trasferirono le reliquie di San Sossio, compagno di martirio di San Gennaro. Le reliquie dei due santi rimasero nella chiesa fino al 1808, quando furono trasportate nel vicino paese di Frattamaggiore. Nel 1490 l’architetto calabrese Francesco Mormando gettò le fondamenta dell’attuale chiesa; i lavori terminarono solo nel secolo successivo. Dopo il terremoto del 1631, l’edificio subì importanti lavori di ricostruzione. Le diverse opere d’arte custodite vanno dal XVI secolo al XVIII secolo e rendono la chiesa un vero e proprio museo, che ospita capolavori di artisti come Marco Pino, Francesco De Mura, Belisario Corenzio, Andrea da Salerno. Dalla settima cappella a destra si accede alla Sacrestia, preceduta dall’antisacrestia, caratterizzata dalla cappella Medici di Ottaviano, una delle più rilevanti dell’edificio. La sacrestia conserva il ciclo di affreschi più integro di Onofrio De Lione, pittore napoletano fratello del più noto e celebrato Andrea ed allievo del Corenzio.

PROGRAMMA
10:30 Raduno partecipanti all’ingresso della chiesa, Largo San Marcellino, Napoli
12:30 Fine delle attività

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO € 9,00 (comprensivo di contributo al Touring Club)
La visita NON COMPRENDE l’ingresso all’Archivio di Stato

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


DOMENICA 13 OTTOBRE – ORE 11:00

LA CATTEDRALE SOTTERRANEA

VISITA ALLA PISCINA MIRABILIS CON PASSEGGIATA IN VIGNETO E DEGUSTAZIONE DI VINI

La visita guidata riguarderà la famosa Piscina Mirabils situata nel centro storico di Bacoli, una cattedrale sotterranea definita dal grande Francesca Petrarca “Ammirabile”. Autentico gioiello dell’arte e dell’architettura, è la più grande cisterna romana di acqua potabile mai realizzata. Costruita nel periodo Augusteo e interamente scavata nel tufo, fu utilizzata per approvvigionare di acqua gli uomini della Classis Misenensis, divenuta Classis Praetoria, la più importante flotta dell’Impero Romano, che era ormeggiata nel porto di Miseno. Costituiva il serbatoio terminale dell’acquedotto augusteo (Aqua Augusta) che, dalle sorgenti di Serino (AV), con un tragitto di 100 chilometri, portava l’acqua a Napoli e all’ area flegrea.

A seguire i partecipanti saranno accolti nel vicino vigneto a conduzione familiare dove assaggeranno  pregiati vini flegrei.

PROGRAMMA

11:00 Raduno partecipanti nei pressi della Villa Comunale di Bacoli – vicino al Ristorante GARUM ex Caliendo in via Miseno, n. 17 – Bacoli – Napoli

(Uscita tangenziale: Pozzuoli – Arcofelice)

12:30 Fine delle attività

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


Domenica 13 ottobre 2019 ore 16.45

Le cooperative En Kai Pan e Artes – Restauro e Servizi per l’Arte, in collaborazione con Associazione Teatrale Aisthesis, organizzano una visita guidata al centro storico di Napoli alla scoperta di miti e leggende della tradizione partenopea in compagnia della maschera di Pulcinella.

Un evento dedicato ai più piccoli, per scoprire la città di Napoli attraverso il gioco del teatro e il racconto, proponendo un’esperienza di visita interattiva che stimoli la fantasia e la curiosità dei partecipanti: per l’intero tragitto i bambini saranno accompagnati da una guida accreditata e da Pulcinella, tra storie, canti e balli tradizionali.

Immaginiamo infatti che lo spirito di Pulcinella si sia manifestato nel centro storico di Napoli e, come un novello pifferaio di Hammelin, guidi i bambini alla scoperta delle storie meno conosciute legate alla fondazione della città, agli eventi e ai monumenti che più hanno caratterizzato la sua storia la sua topografia dall’antichità a oggi. L’itinerario avrà inizio a Piazza Bellini presso ciò che rimane delle mura greche e proseguirà lungo il tracciato del decumano maggiore fino alla piazzetta della Pietrasanta dove sorge l’omonima basilica, per scoprire uno dei luoghi più antichi e stratificati del centro e conoscere la leggenda del diavolo maiale. Il percorso proseguirà, poi, fino a piazza San Gaetano e da lì lungo via San Gregorio Armeno alla scoperta dell’antica arte presepiale. Si proseguirà, infine, lungo il decumano inferiore (Spaccanapoli) scoprendo la leggenda dell’olmo, l’albero della cuccagna di Napoli, e arrivando a piazza San Domenico Maggiore con il racconto del principe nero.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

CONTATTI: 339 623 5295 | info@enkaipan.com

366 240 3867 | t.peluso@info-artes.it