Sabato 18 gennaio ore 11:00

 Ipogei dentro e fuori le mura
Da Santa Luciella ai Librai alla Misericordiella ai Vergini

Visita guidata esclusiva in due luoghi accomunati da un passato d’abbandono e degrado ma oggi in rinascita. Il Tour vi porterà alla scoperta di due ipogei straordinari ma poco conosciuti; inizierà in quello della chiesetta di Santa Luciella ai librai, passerà per Porta San Gennaro e terminerà alla Misericordiella.

La Chiesa di Santa Luciella ai Librai fu fondata da Bartolomeo Di Capua nel 1327 e divenne successivamente luogo di culto per la Corporazione dei Pipernieri, Fabbricatori e Tagliamonti che proprio a Santa Lucia affidavano la protezione della vista, messa a rischio dal proprio mestiere. La Chiesetta, affidata all’Associazione Culturale Respiriamo Arte dal 2013, è stata salvata e riaperta al pubblico dopo 40 anni di abbandono. L’Associazione, fondata da 5 giovani napoletani, ha recuperato e valorizzato la chiesa sia come luogo di inclusione sociale che come elemento di sviluppo turistico – culturale del territorio. Nei sotterranei della chiesa è custodito il famoso Teschio con le Orecchie, da cui i napoletani, fino a metà del 1900, si recavano per rivolgergli le proprie preghiere, nella speranza che ascoltandole, le portasse direttamente nell’aldilà: un vero e proprio messaggero tra il mondo dei vivi e dei morti.

L’Associazione SMMAVE – Centro per l’Arte Contemporanea ha sede nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia ai Vergini, detta Misericordiella. Dal 2015 l’Associazione ha preso in cura questo antico bene, a lungo abbandonato al degrado e grazie ad un intenso lavoro volontario di recupero, studio e valorizzazione, tuttora in corso, la Misericordiella è oggi riaperta al pubblico come centro di ricerca, didattica e produzione artistica. La chiesa è parte del più ampio complesso comprendente l’ex ospedale e l’oratorio di Santa Maria della Misericordia e sorge nella zona d’ingresso al Borgo dei Vergini. Al di sotto della chiesa è presente un ambiente ipogeo di pari dimensioni, dall’impianto decorativo settecentesco e con funzione di “terrasanta”, molto probabilmente sito al livello della chiesa originaria, successivamente interrata dai ben noti fenomeni alluvionali che nel corso dei secoli hanno caratterizzato l’area dei Vergini.

Appuntamento ore: 10:45 fuori la Chiesa di Santa Luciella ai Librai, Vico Santa Luciella n. 5 Napoli.

Durata: 2 h circa

Info e prenotazioni: respiriamoarte@gmail.com / +39 3314209045

Il contributo sosterrà le attività di recupero e valorizzazione delle due Chiese.


SABATO 18 GENNAIO – ORE 10:30

DEVOZIONE TRA I VICOLI – LA CHIESA DI SANTA MARIA DONNALBINA E LA NAPOLI MEDIEVALE 

Prima tappa dell’itinerario sarà la chiesa di Santa Maria Donnalbina, di cui Matilde Serao scrive: Più di tutti, nero, quel vicolo di Donnalbina (…), non solo per la sua tetraggine naturale, per la sua sporcizia, ma nero anche per l’alta muraglia del monastero di Donnalbina.

La chiesa esisteva già nel IX secolo, ma venne ricostruita nel Seicento e, alla fine del medesimo secolo, venne nuovamente rimaneggiata da Arcangelo Guglielmelli. L’edificio, tra i più significativi barocchi della città è decorato da tele di Nicola Malinconico, Domenico Antonio Vaccaro, Francesco Solimena. Nel 1891 la chiesa divenne sede della confraternita dell’Immacolata del Terz’Ordine di San Francesco, che fece trasferire nella sua nuova sede il monumento funebre del loro confratello Giovanni Paisiello, scolpito da Angelo Viva nel 1816 e oggi visibile a sinistra dell’ingresso. Si proseguirà con la visita all’area che dalla chiesa arriva fino a Largo Banchi Nuovi, caratterizzata da un impianto irregolare, che contrasta con il tracciato di cardi e decumani presente nel nucleo più antico del centro storico e che testimonia l’origine medievale della zona, una delle poche aree sopravvissute al Risanamento. Attraverseremo via dei Coltrari, così detta perché vi avevano sede gli artigiani che producevano le coltri di seta e di lino imbottite ed una serie di piccole e caratteristiche piazzette, poco note ma ricche di storia e di testimonianze del passato: Largo Ecce Homo, che prende il nome dalla piccola cappella che Dioniso Lazzari eresse nel 1656; piazza Teodoro Monticelli, dove sorge Palazzo Penne, uno dei più antichi palazzi di Napoli, opera del primo Rinascimento voluto nel 1406 dal segretario di Re Roberto d’Angiò, Largo Banchi Nuovi, dalle Logge dei mercanti che, da tante parti d’Italia e d’Europa, avevano un “punto vendita” a Napoli nel periodo aragonese e del viceregno. 

PROGRAMMA

10:30 Appuntamento con gli operatori SIRE Coop presso Largo Santa Maria la Nova, Napoli

12:30 Conclusione delle attività

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


Sabato 18 gennaio ore 09:30

TREKKING URBANO: BIRDWATCHING TRA PARCO VIRGILIANO E GAIOLA

Alla scoperta della biodiversità urbana: un piacevole percorso che ci porterà da uno dei più suggestivi parchi cittadini di Napoli, il Virgiliano, fino alla spiaggia della Gaiola.

Accompagnati da un ornitologo, scopriremo l’importanza del verde urbano per l’avifauna cittadina, sia per le specie nidificanti che per quelle migratrici. Impareremo a conoscere e riconoscere gli uccelli più caratteristici degli ambienti cittadini, ma anche quelli che preferiscono ambienti di falesia e di macchia mediterranea che hanno trovato nel Parco Virgiliano un habitat ideale.
Inoltre, percorrendo le panoramiche vie che portano alla Gaiola, impareremo a distinguere alcune delle essenze tipiche degli ambienti mediterranei e tutta quella serie di piccoli animali legati a questi ultimi.
Per facilitare le osservazioni dell’avifauna, saranno messi a disposizione dei partecipanti cannocchiale, binocolo e guide da campo.

Si consiglia di venire forniti di: scarpe comode, cappello, borraccia.

Modalità di prenotazione: invio mail con nome, data di nascita e recapito telefonico, entro il giorno precedente.
Raggiunto il numero minimo di partecipanti, questi saranno contattati ed informati dell’attivazione dell’evento.
I partecipanti saranno inseriti su lista nominale e accolti alle 09:30 all’ingresso principale del Parco su Viale Virgilio.

Per informazioni più dettagliate ed iscrizioni contattare:
knature.wildlife@gmail.com

Valerio Giò Russo: 3661114554

K’ Nature è una società di zoologi con specializzazioni che vanno dall’ornitologia all’erpetologia, che promuove attività naturalistiche, con l’ecoturismo come principale focus, volte a sensibilizzare su tematiche scientifiche e di conservazione della biodiversità.


SABATO 18 GENNAIO – ORE – 16:45

THALASSA AL MANN – MERAVIGLIE SOMMMERSE DEL MEDITERRANEO 

In concomitanza con l’iniziativa del MANN che prevede biglietto di ingresso ridotto a partire dalle 17:00, la cooperativa Sire vi invita a scoprire la mostra Thalassa: meraviglie sommerse del Mediterraneo allestita nel Salone della Meridiana.

Quattrocento reperti, provenienti da prestigiose istituzioni italiane e internazionali, sono esposti seguendo filoni tematici che vanno dalla storia dell’archeologia subacquea, alla scoperta dei relitti, testimonianze di vita di bordo, il mare come via per i commerci, il mare nel mito, le risorse del mare.

Sarà possibile ammirare raffinati gioielli in oro, pregiate coppe di vetro, sezioni di nave ed anfore, utensili per la preparazione e conservazione del cibo, anfore per il trasporto di olio, vino e garum, così come di lingotti di piombo che, dalla penisola iberica, raggiungevano Roma. Eccezionale l’esposizione di lingotti in oricalco, prezioso materiale citato da Platone nei racconti su Atlantide, strumenti provenienti da Pompei, Ercolano e dalle acque di Pantelleria, utilizzati per pesca di cetacei, tonno e corallo. il Mare Nostrum è anche raccontato attraverso i luoghi dell’otium, grazie alle sculture ritrovate sui fondali della Grotta Azzurra, ninfeo di età romana, così come ai raffinati affreschi provenienti da Pompei, Ercolano e Stabiae.

APPUNTAMENTO ore 16:45 ingresso Museo Archeologico Nazionale, piazza Museo 19, Napoli   (durata 2 ore circa)

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


Sabato 18 gennaio ore 16.30

Cappella Sansevero e…”sorpresa culturale”

La Cappella Sansevero, tra i luoghi più celebri al mondo, è un autentico gioiello della scultura internazionale a Napoli. Conserva al suo interno opere straordinarie che testimoniano l’evoluzione storico-artistica a Napoli ed opere che mettono in evidenza gli interessi scientifici cui era legato Raimondo Di Sangro, personaggio tra i più interessanti del panorama scientifico e letterario a Napoli. Il “Cristo velato”, la “Pudicizia”, il “Disinganno”, opere, tra le tanti presenti, che raccontano bellezza e storia fino a dare alla stessa Cappella la definizione, tra le tante, di «bomboniera brillante». Il percorso, oltre, alla Cappella contemplerà una “sorpresa culturale” che consentirà di conoscere le origini della Neapolis greco-romana con i suoi culti, le sue tradizioni e le sue evolute tecniche di costruzione.

Accoglienza: ore 16.30 presso bar Caffè Svelato, via F. De Sanctis, il bar si trova a fianco della biglietteria della Cappella Sansevero

Inizio attività culturale: ore 17.00

Termine attività culturale: ore 18.30-18.45 circa

Al fine di consentire una proficua e gradevole attività culturale, il numero massimo dei partecipanti sarà 12/15. Come sempre, saranno previsti una serie di appuntamenti per garantire la possibilità di partecipazione agli interessati.

Prenotazioni inviando mail a info@megarideart.com oppure da sito web www.megarideart.com/eventi cliccando sulla foto dell’evento o contattare direttamente il numero 3481149647


Sabato 18 gennaio ore 10:30

Il Petraio e Visita al Monastero di S. Nicola da Tolentino con aperitivo in giardino

appuntamento ore 10:15 uscita funicolare di Via Morghen

Quella del Petraio è una speciale passeggiata tra i vicoli panoramici che dal Vomero porta direttamente a  Napoli Centro. Un luogo unico ove poter ammirare la città dall’alto e scoprire un vero e proprio borgo nascosto fatto di bassi, piante e porte personalizzate. La nostra guida vi accompagnerà poi a Casa Tolentino per visitare il monastero seicentesco di San Nicola da Tolentino, ai piedi della collina di San Martino. Qui, dopo aver visitato il monastero, ci fermeremo per un aperitivo.

Durata: 2 h circa

tour adatto a tutte le età, visita guidata con Guida Abilitata

LA PRENOTAZIONE E’ SEMPRE OBBLIGATORIA PER TUTTI I TOUR
📨 email: info@heartofthecity.it
📲tel / sms / whatsapp: 3770994320


Sabato 18 ore 17:00

Banksy e la (Post) Street Art – visita alla mostra al PAN

Heart of the City ha organizzato per voi una visita guidata a una delle più interessanti mostre a Napoli: Banksy e la (Post) Street Art.

L’esposizione è curata da Andrea Ingenito e propone al pubblico circa 70 opere provenienti da collezioni private e da gallerie italiane e straniere per raccontare il fenomeno artistico del momento, con tutte le contraddizioni e i continui interrogativi che i loro protagonisti volutamente riservano allo spettatore. Tante opere da quelle dell’artista più discusso del momento qual è Banksy, che apre il percorso espositivo, e poi dell’esuberante e coloratissimo Mr. Brainwash, ma anche i lavori di Obey e dell’italiano Mr. Savethawall.

Appuntamento ore 16:45 ingresso PAN (Via dei Mille)

Durata: 1 ora e trenta circa
visita guidata con Guida Abilitata

LA PRENOTAZIONE E’ SEMPRE OBBLIGATORIA PER TUTTI I TOUR
📨 email: info@heartofthecity.it
📲tel / sms / whatsapp: 3770994320


DOMENICA 19 GENNAIO – ORE 10:30

I TESORI DELLA COSTAGLIOLA – VISITA ALLA CHIESA E AL COLLE DI SAN POTITO

La visita riguarderà il colle della Costagliola, situato a pochi passi dal Museo Archeologico Nazionale  e delimitato da due importanti arterie della città, via Salvator Rosa e via Correra. In questa area, posta al di fuori della cinta muraria, gli insediamenti iniziarono nell’XVII secolo e, data la salubrità della zona e la bellezza del panorama che si godeva dall’altura, si trattò sopratutto di palazzi nobiliari e monasteri. Le benedettine nel 1615 fondarono il monastero di San Potito. Durante il decennio francese, l’ordine venne soppresso e la chiesa spogliata di alcune opere. Con il ritorno dei Borbone la chiesa venne affidata alla Congrega degli Ufficiali di Banco, mentre dopo l’unità d’Italia il monastero venne convertito in caserma dei Carabinieri. Oggi è possibile visitare la chiesa, tappa del nostro itinerario, grazie alla disponibilità dell’Associazione Ad Alta Voce ed ammirare le opere in essa conservate, di artisti come Luca Giordano, Giacinto Diano ed Andrea Vaccaro. La visita proseguirà tra i vicoli ed i palazzi della zona, spesso progettati ed abitati da importanti architetti, come nel caso di Palazzo Solimena e palazzo Terradilavoro, originariamente abitato dal suo progettista, Giovan Giacomo di Conforto.

PROGRAMMA

10:30 Appuntamento di fronte l’ingresso del Museo Archeologico Nazionale, sotto il porticato della Galleria Principe di Napoli – Piazza Museo, Napoli

12:30 Conclusione delle attività 

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436


DOMENICA 19 GENNAIO – ORE 10:30 

CHIAIA LIBERTY: STORIA, ARTE ED ELEGANZA IN RIVA AL MARE

 La Cooperativa Sire vi accompagnerà in un percorso che si snoda nell’antico borgo di Chiaia alla ricerca delle più felici espressioni dell’architettura “floreale” napoletana tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento tra sinuosità di linee, vivacità dei colori e nuovi materiali. Storie di nobiltà decaduta, borghesi affermati, speculatori da pochi scrupoli si intrecceranno lungo le strade di nuova costruzione e antichi percorsi presso il mare, per raccontare un pezzo di storia di Napoli, dopo aver perso il ruolo di capitale e nel faticoso tentativo di affermarsi nel nuovo panorama unitario, facendo dialogare la sua lunga tradizione culturale con i nuovi fermenti provenienti da altre latitudini attraverso la realizzazione di opere di notevole fascino.

PROGRAMMA

10:30 Appuntamento con gli operatori SIRE Coop presso ingresso Chiesa di S. Caterina a Chiaia, via S. Caterina 76 – Napoli

12:30 Conclusione delle attività

INFO E PRENOTAZIONI: 392 2863436


Domenica 19 gennaio ore 10.30

Complesso di S. Maria di Monteverginella

A seguito della recente riapertura della Chiesa di S. Maria di Monteverginella, è proposta un’immancabile visita presso una Chiesa che “racconta” secoli di storia e produzione artistica di notevole importanza legati agli ordini religiosi dei Verginiani e Caracciolini. La Chiesa, maestosa e solenne, affiancata da un notevole chiostro settecentesco, oggi visitabile nella sua configurazione architettonica e decorativa che parte dalla seconda metà del Cinquecento, ha origini trecentesche. Oggi, all’interno della chiesa è possibile ammirare una straordinaria produzione artistica che va dalla seconda metà del Cinquecento all’Ottocento con opere, tra i tanti artisti presenti, di Domenico Antonio Vaccaro, Luca Giordano, Francesco Antonio Picchiatti, Mattia Preti, Belisario Corenzio, Michele De Napoli, Antonio Licata.

Accoglienza: ore 10.30 presso bar Decumano in Piazzetta Nilo, 17, riconoscibile da ombrellone con scritta “Ichnusa”

Inizio attività culturale: ore 11.00

Termine attività culturale: ore 12.30-12.45 circa

Prenotazioni inviando mail a info@megarideart.com oppure da sito web www.megarideart.com/eventi cliccando sulla foto dell’evento o contattare direttamente il numero 3481149647


Domenica 19 Gennaio, ore 17.00

Andy Warhol… con “sorpresa culturale”: penultima data prima della chiusura della Mostra

Sta per terminare la mostra su Andy Warhol e il presente è il penultimo appuntamento. La mostra si presenta come una visione completa della produzione artistica del genio americano che ha rivoluzionato il concetto di opera d’arte a partire dal secondo dopoguerra. Accanto a opere che raccontano la scena americana agli inizi del ‘900, nelle sale della Pietrasanta anche lavori che rivelano il rapporto di Warhol con l’Italia e un focus dedicato alla città di Napoli col suo Vesuvius del 1985 e il Ritratto di Beuys, realizzato nel 1980 in occasione della mostra tenutasi presso la Galleria Amelio.

Accoglienza: ore 17.00 presso ingresso Chiesa di S. Maria della Pietrasanta, via Tribunali. La Chiesa si trova a cinque minuti dal Primo Policlinico venendo da Piazza Dante.

Inizio attività culturale: ore 17.30

Termine attività: ore 19.00-19.15 circa

Prenotazioni inviando mail a info@megarideart.com oppure da sito web www.megarideart.com/eventi cliccando sulla foto dell’evento o contattare direttamente il numero 3481149647


Domenica 19 ore 10:00

Il Chiostro e la Chiesa di Santa Chiara 

Il Chiostro interno del Complesso Monumentale di Santa Chiara è conosciutissimo in tutto il mondo per le sue bellissime maioliche, frutto dell’abilità e della qualità dell’artigianato napoletano.
Dopo aver ammirato le decorazioni sulle mattonelle policrome, e gli affreschi che circolando i quattro lati del chiostro, visiteremo insieme l’area archeologica, dove si trovano resti di uno stabilimento termale romano scoperto nel dopoguerra, e infine la Chiesa di Santa Chiara.

Appuntamento ore 9:45 Piazza del Gesù

Durata: 2 h circa
tour adatto a tutte le età
visita guidata con Guida Abilitata
🎤 visita guidata con supporto radio in collegamento con la guida (a partire da 15 partecipanti).
❗Biglietto di ingresso al museo non incluso (6€ intero / 4,50€ ridotto studenti, insegnanti e over65 / 3,50 ridotto da 6 a 17 anni)
❗❗Se il gruppo sarà superiore alle 25 unità il costo del biglietto di ingresso sarà 4,50€ per tutti
gruppo a numero chiuso.

LA PRENOTAZIONE E’ SEMPRE OBBLIGATORIA PER TUTTI I TOUR
📨 email: info@heartofthecity.it
📲tel / sms / whatsapp: 3770994320


Domenica 19 ore 10:30

Il Cristo Velato e altri misteri di Spaccanapoli 

La statua del Cristo Velato di Napoli è tra le più famose del patrimonio artistico partenopeo. L’opera, firmata da Giuseppe Sanmartino, è conservata all’interno della Cappella Sansevero, ideata da Raimondo di Sangro principe di Sansevero, situata nel cuore del centro storico della città, alle spalle di piazza San Domenico Maggiore.
Proprio da questa piazza inizierà la visita guidata di HEART OF THE CITY.
Visiteremo prima Cappella Sansevero: sarà vera la leggenda del velo?!
Il tour proseguirà alla scoperta dei segreti di Spaccanapoli: cosa ci fa una statua rappresentante il Dio Nilo? Ma davvero a Piazza San Domenico gira indisturbato un fantasma? E i segni sul bugnato della Chiesa del Gesù nuovo cosa indicano?
Appuntamento ore 10:15 a Piazza San Domenico Maggiore
Durata: 2 h circa
tour adatto a tutte le età
visita guidata con Guida Abilitata
🎤 visita guidata con supporto radio in collegamento con la guida (a partire da 15 partecipanti). La visita si terrà al raggiungimento di almeno 15 partecipanti.

LA PRENOTAZIONE E’ SEMPRE OBBLIGATORIA PER TUTTI I TOUR
📨 email: info@heartofthecity.it
📲tel / sms / whatsapp: 3770994320


Domenica 19 ore 10:30

Il Complesso di Sant’Anna dei Lombardi

La Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi può essere considerata l’emblema del Rinascimento partenopeo. Tra le opere di maggior rilievo, qui conservate, si ricordano quelle degli artisti toscani Antonio Rossellino e Benedetto da Maiano, le ceramiche robbiane e il celebre compianto sul Cristo morto del modenese Guido Mazzoni.
Gioiello del percorso museale è la sagrestia vecchia, affrescata da Giorgio Vasari, che riprende i colori e le forme della maniera michelangiolesca.
Visiteremo insieme anche la famosa Cripta degli Abati: un ambiente ipogeo che si trova sotto la zona absidale del Complesso Monumentale.
La Cripta degli Abati è composta da antichi sedili di pietra che servivano, così come nelle catacombe di San Gaudioso, per l’antico processo di scolatura delle salme, che venivano lasciate sedute per fargli perdere tutti i liquidi che defluivano tramite apposite scanalature.
Appuntamento ore 10:15 Piazza Monteoliveto
Durata: 2 h circa
tour adatto a tutte le età
visita guidata con Guida Abilitata
🎤 visita guidata con supporto radio in collegamento con la guida (a partire da 15 partecipanti)

LA PRENOTAZIONE E’ SEMPRE OBBLIGATORIA PER TUTTI I TOUR
📨 email: info@heartofthecity.it
📲tel / sms / whatsapp: 3770994320