NAPOLI TRA MUSICA ED ARTE: LA CHIESA DELLA PIETA’ DEI TURCHINI E RUA CATALANA

Nel 1573 i confratelli della Congregazione dei Bianchi dell’ Oratorio cominciarono ad accogliere alcuni fanciulli abbandonati in un Orfanotrofio a Rua Catalana. Qui, tra le altre materie, si insegnava anche musica e canto e queste attività divennero col tempo prevalenti, tanto che l’istituzione diventerà uno dei primi conservatori della città, fulcro della gloriosa scuola musicale napoletana, e vi studieranno artisti come Scarlatti e Pergolesi. La visita avrà inizio dalla chiesa della Pietà dei Turchini, originariamente annessa al conservatorio e così chiamata per il colore dell’abito indossato dai fanciulli. Essa conserva una imponente decorazione pittorica che ne fa uno dei luoghi più importanti per la pittura napoletana del Seicento. Si proseguirà poi in una passeggiata a Rua Catalana, oggi ricca di botteghe specializzate nella lavorazione artistica del rame e del ferro.

SABATO 28 OTTOBRE 2017- 10:30 

PROGRAMMA

ore 10:30 – ingresso chiesa della Pietà dei Turchini, via Medina 19, Napoli

ore 12:00 – fine delle attività

 


GIOIELLI AFFACCIATI SUL GOLFO: DALLA CHIESA DI SANTA MARIA DEL PARTO E IL SANTUARIO DI SANT’ANTONIO A POSILLIPO, PASSANDO DALLA FUNICOLARE DI MERGELLINA

Un itinerario tra due importanti tesori di Napoli che si concluderà con la vista del panorama più famoso e suggestivo della città, quello che si ammira dal belvedere del santuario di Sant’Antonio a Posillipo. Prima tappa sarà la Chiesa di Santa Maria del Parto, un piccolo scrigno ricco di tesori tra tanti edifici moderni. Oltre a custodire i presepe ligneo di Giovanni da Nola (XVI secolo), contiene il monumento sepolcrale di Jacopo Sannazaro e una delle opere più significative di Leonardo da Pistoia, il San Michele noto anche come Il Diavolo di Mergellina, alla quale è collegata una antica e triste storia d’amore.
Da lì, attraverso la Funicolare di Mergellina,  l’ultima – in ordine cronologico – delle funicolari napoletane, si arriverà al Santuario di Sant’Antonio a Posillipo, famoso, oltre che per la caratteristica chiesetta, anche per le rampe di Sant’Antonio che lo collegano a piazza Sannazzaro, dette anche le Tredici scese e, soprattutto, per il romantico belvedere che si affaccia sul golfo. 

SABATO 28 OTTOBRE 2017 – 16.30

PROGRAMMA

– 16.30 Appuntamento presso la chiesa di Santa Maria del Parto, via Mergellina – Napoli

– 18.30 Conclusione delle attività 


RIONE TERRA: VIAGGIO NELLA PUTEOLI ROMANA 

Siete tutti invitati a partecipare ad una visita speciale in compagnia di Sire Coop alla scoperta delle bellezze dell’antica città di Pozzuoli. L’itinerario partirà dalla cattedrale del Rione Terra, riaperta dopo cinquant’anni dall’incendio che nella notte tra il 16 il 17 maggio 1964  la distrusse completamente.  La cattedrale è stata restituita ai cittadini dopo un lungo restauro e oggi si possono di nuovo ammirare gli spazi e i capolavori contenuti all’interno della basilica dedicata ai santi Procolo e Gennaro. All’ingresso della cattedrale spuntano le colonne dell’antico tempio di Augusto, del I secolo d.C., recuperate dopo l’incendio del ’64.

La visita proseguirà con il Percorso Archeologico Sotterraneo grazie al quale scopriremo inaspettate bellezze. Un luogo strategico, posto in posizione sopraelevata allo scopo di tenere sotto controllo il territorio circostante sia nelle rotte marittime che in quelle terrestri, fu abitato sin dal II secolo a.C., ma è in epoca romana, al tempo di Augusto, che Puteoli, rappresenterà un importante crocevia di traffici commerciali, diventando una “parva Roma”, per la magnificenza e l’eleganza dei suoi edifici ai quali lavorarono maestranze sceltissime, formatesi direttamente sugli insegnamenti dei grandi cantieri augustei di Roma.

DOMENICA 29 OTTOBRE 2017- 10:00

PROGRAMMA

ore 10:00 – Appuntamento con gli operatori presso il monumento ai caduti subito dopo il cinema Sofia (via Carlo Maria Rosini, 12)

Possibilità di parcheggiare presso il parcheggio di Villa Avellino che si trova subito dopo il Monumento ai Caduti, Pozzuoli

ore 12:00 – fine delle attività


TUTTI GLI EVENTI A CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO

N.B. La PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

INFO E PRENOTAZIONI3922863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it – FB: Sire Coop – INSTAGRAM: Sire Coop