Le stelle della moda” hanno brillato a Palazzo Caracciolo per la sesta edizione dell’happening ideato da Ludovico Lieto e Valeria Viscione di Visivo Comunicazione.

All’interno dello spettacolare cortile cinquecentesco dell’hotel di charme Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel, situato nel cuore della città, hanno sfilato lungo il red carpet le nuove collezioni primavera/estate 2020 firmate Fabrizia Dea, capi eleganti da cerimonia per la donna interamente disegnati e realizzati in Italia dalla manifattura tradizionale napoletana.

Dall’eleganza misurata ai look eccentrici, dalle linee fluide agli abiti gonfi. Un perfetto equilibrio che viene mantenuto anche dalla palette di colori che vanno dai toni accesi del fucsia a quelli più tenui. Non sono mancati eleganti spacchi trasversali e le maxi scollature.

E non sono mancate neppure le stampe a fiori per un nuovo romanticismo.

Una passerella inaspettata crea un labirinto di cammini che si incrociano negli spazi del chiostro. È il momento della raffinata sartoria di Raffaele Silvestro, un nome di grande prestigio e un’eccellenza per l’artigianato Made in Italy. Sulla passerella ad essere protagonista è il disegno tartan. Non la solita fantasia a quadri rosso e nero ma un accostamento dell’arancio e dell’azzurro.

L’evento condotto da Gaetano Gaudiero è proseguito con la presentazione delle nuove creazioni Ramas, apprezzatissimi gioielli nati dall’estro di Raffaele Massarelli, orafo e designer napoletano che lavora a pezzi unici, completamente artigianali che uniscono metalli preziosi, perle naturali e pietre dure.

“Non prendo spunto da gioielli antichi o da gioielli moderni, prendo spunto da tutto ciò che osservo. A 15 anni già lavoravo. – ci ha raccontato durante l’intervista Raffaele Massarelli – Ho lasciato gli studi e ho intrapreso la strada dell’orafo. Quando le persone mi chiedevano di creare gioielli ci mettevo sempre qualcosa di mio. E lì ho capito che questa era la mia strada.

Insomma, le novità sono state tante e hanno decisamente entusiasmato gli ospiti. Sono state lanciate tendenze uniche e la passerella si è animata di colori, ispirazioni diverse e di modelle che hanno sfilato in look grintosi e complici. I capi realizzati interamente in Italia sono un inno al tradizionale del nostro territorio.

Prima della sfilata, gli ospiti sono stati intrattenuti da un gustosto cocktail party in giardino a cura della chef Sabrina Russo che ha proposto finger food gourmet accompagnati dalle bollicine dell’azienda vinicola Sorrentino. Degustazione golosa anche grazie ai “babàpastiera” della Pasticceria Capriccio.