Sabato 9 novembre ore 21.00 va in scena lo spettacolo Le sedie di Eugène Ionesco, per la regia di Giles Smith, interpretato da Caterina Casini e Fabio Mangolini, che si avvale della scenografia di Maria Inferrera, prodotto da Laboratori Permanenti.

Il teatro dell’assurdo di Ionesco lascia un messaggio attuale sul nostro vivere o credere di vivere sempre alla ricerca di soluzioni epocali, attraverso i molti livelli di lettura che esso contiene all’interno della sua struttura drammaturgica, dai più immediati e comici a quelli più enigmatici e prospettici. Una commedia dai risvolti comici ed enigmatici che esplora il senso della vita, mescolando al dialogo naturalistico, giochi di prestigio, proiezioni suggestive, musica.

Un uomo e una donna siedono sotto una singola lampadina e un groviglio di sedie sospese al soffitto. Sono sposati, dicono, da 75 anni e si riuniscono ogni notte nella loro casa su un’isola solitaria per passare il tempo raccontando storie. Accanto ai due protagonisti vivono gli oggetti, le sedie, presenze indispensabili cariche di storie e rimembranze, segni del linguaggio destinati allo sguardo dello spettatore. Le sedie sono come vite sospese, come il nostro passato collettivo appeso a fili delicati.

«Lo spettacolo è una commedia, ci sono alcune battute molto divertenti, ma è allo stesso tempo una nitida esplorazione di temi contemporanei» – si legge nelle note di regia di Giles Smith. 

Info e prenotazioni:

3396666426

info@nuovoteatrosanita.it

Programmazione:

9 novembre, ore 21.00

10 novembre, ore 18.00

Nuovo Teatro Sanità – Piazzetta San Vincenzo 1, Rione Sanità