“Le donne italiane rappresentano una grande risorsa per le Forze Armate e per la nostra Difesa” Bilancio positivo per l’otto marzo “Sempre più conquiste per le italiane”: Flora Beneduce alla Nunziatella

Un modo sicuramente innovativo per ricordare la festa della donna è allo stesso tempo propositivo: l’on Flora Beneduce si reca in visita alla Nunziatella e celebra le ultime conquiste delle italiane, in particolare nelle Forze Armate.

“Emancipazione da logiche superate di discriminazioni e diritti negati: questa ricorrenza segna l’affermazione di nuovi diritti” – dichiara con orgoglio la consigliera regionale della Campania e vice presidente della Commissione consiliare permanente Affari istituzionali.

“L’otto marzo è una data nella quale si traccia inevitabilmente il bilancio delle conquiste al femminile. Ebbene, dobbiamo ricordare che, nonostante tante ombre del passato, molte battaglie hanno condotto a successi enormi sul terreno dei diritti civili, a partire dal servizio militare femminile effettivo, su base volontaria, introdotto nel 1999”
“L’Italia, stabilendo la possibilità di arruolamento delle donne, ha recuperato il ritardo rispetto ai Paesi Nato, che avevano già consentito il loro ingresso nelle forze armate, colmando un gap – continua – Proprio per questo motivo ho deciso di far visita all’accademia fondata nel 1787, che oggi accoglie finalmente anche giovani donne. Ora bisogna guardare avanti in tanti altri settori e offrire nuovi orizzonti di progresso, diritti, sostegno alla maternità e possibilità occupazionali”.
Flora Beneduce è stata accompagnata dalle massime Autorità nella visita alla scuola militare partenopea. Nell’occasione si è data anche l’occasione per un intenso confronto in merito all’immenso potenziale che le donne italiane rappresentano per il nostro esercito.
“Le donne sono intuitive e hanno un’innata capacità di problem solving, dote fondamentale nella gestione delle emergenze – sottolinea Flora Beneduce – Inoltre, la sensibilità, la determinazione nel raggiungimento degli obiettivi e l’efficienza nello svolgimento dei compiti le rendono una risorsa inestimabile per le forze armate e per l’intero comparto della Difesa. Dobbiamo lavorare in sinergia affinchè in ogni campo possa risultare sempre più evidente il valore delle donne, che meritano attestazioni per l’impegno civile, professionale e umano ben oltre la sola data dell’8 marzo”.

Teresa Lucianelli