Le “bugie” di Ulisse 8° Puntata

a cura di Giorgio Manusakis

“Musa, quell’uom di multiforme ingegno

Dimmi, che molto errò, poiché ebbe a terra

Gittate d’Ilion le sacre torri”

In tal modo, quando Polifemo uscì dalla grotta chiedendo aiuto ai suoi fratelli e questi gli domandarono chi lo avesse accecato, lui rispose “Nessuno”, provocando l’ilarità dei fratelli che lo credevano delirante di febbre. Ulisse poi riuscì ad uscire dalla grotta di Polifemo grazie ad un altro trucco: Polifemo aveva un gregge di montoni che faceva pascolare ogni mattina; Ulisse legò ognuno dei suoi compagni sotto il ventre di uno di essi, ma lo fece con delle aste di vimini legate ad altri due montoni ai lati, in modo da distribuire il peso e fare in modo che l’uomo fosse sotto l’ariete centrale; per se stesso, invece, utilizzò il capo del gregge, un grande ariete al quale si aggrappò con le braccia e le gambe. Con questo astuto espediente Ulisse riuscì a fuggire insieme ai suoi compagni. Ma in questa vicenda c’è anche da sottolineare che, per una volta, furono i compagni a richiamare Ulisse che, in un impeto d’orgoglio, mise da parte la sua proverbiale astuzia quando rivelò al Ciclope il vero nome di chi lo aveva accecato, provocando la reazione di Polifemo e di suo padre Poseidone, temuto dio del mare che già aveva un conto in sospeso con Ulisse.

Proseguendo nel suo lungo viaggio di ritorno, Ulisse si ritrovò sull’isola di Eolo, il dio dei venti, il quale, dopo averlo accolto regalmente, gli donò un otre contenente tutti i venti tranne quello necessario a riportarlo a casa; ma Eolo chiese a Ulisse se fosse inviso a qualche altro dio e Ulisse rispose di no; egli sapeva bene che Poseidone, padre di Polifemo ed imparentato anche con Palamede, aveva promesso vendetta, ma il suo desiderio di rientrare a Itaca era tale che lo portò a mentire anche al dio. Ulisse, però, nonostante l’inganno, non riuscì a raggiungere Itaca perché a poca distanza dalla spiaggia i suoi compagni, convinti che nascondesse dei tesori, aprirono l’otre contenente i venti, ritrovandosi così in balia di una micidiale tempesta che li riportò da Eolo, ma questi, scoperto che Ulisse gli aveva detto il falso, si rifiutò di aiutarlo nuovamente….

Vi ricordiamo che potete trovare tutte le puntate precedenti ed i racconti mitologici nella sezione “Storie Mitologiche” della  rubrica Tourism & Culture del nostro sito Napoliflash24.it

Per “Storie Mitologiche” clicca qui

Fine 8° Puntata