Correva l’anno 1832 e Jonathan, la tartaruga, era appena uscito dal suo guscio.
Il mondo era un posto molto diverso allora; la lampadina non era ancora stata inventata e per le auto ci voleva ancora mezzo secolo.
Ma Jonathan, che è una tartaruga gigante delle Seychelles, le ha viste tutte. A circa 187 anni, ora è l’animale più vecchio del mondo, e vive una vita molto calma nella remota isola di Sant’Elena, nel Sud Atlantico, dove è arrivato nel 1882.

Teeny Lucy, la presidentessa dello SPCA locale, è una delle sue principali badanti. Jonathan vive nei rigogliosi terreni della storica dimora del governatore, dove Lucy e molti altri gli fanno visita lui tutta la settimana per portare a lui e agli altri animali residenti nella tenuta, verdure fresche.

Lucy spiega che Jonathan oramai è un’icona, un grande vecchio signore che ha visto di tutto. Quando arrivò sull’isola di Sant’Elena era già  adulto ed ha visto generazioni di persone andare e venire. Jonathan è il membro più anziano dei suoi compagni nella villa, che consiste di altre tre tartarughe giganti; la seconda tartaruga più vecchia è il suo amico, David, 80 anni.

Jonathan è probabilmente completamente cieco, ma continua a muoversi molto bene. Di solito trascorre le sue giornate al sole, sgranocchiando erba e rilassandosi con i suoi amici tartaruga. È una vita molto calma ed  è così popolare che il suo ritratto è anche sul retro della moneta da cinque penny dell’isola.

Lucy spiega che Jonathan è un animale socievole, e che basta muoversi lentamente intorno a lui.
Mentre l’anziana tartaruga ha sicuramente visto la sua buona dose di assistenti avvicendarsi nel corso dei decenni, è chiaro che li apprezza tutti allo stesso modo, riconoscendoli dalla voce, purché gli portino i suoi spuntini preferiti, ovviamente.