Vince il Globo d’Oro 2020 il corto “L’amore oltre il tempo” diretto dal regista napoletano Emanuele Pellecchia e prodotto dalla Phoenix Film Production. La pellicola in bianco e nero è stata realizzata per omaggiare il cinema del primo Novecento di Charlie Chaplin, Buster Keaton e Georges Méliès.

Il prossimo 21 luglio alle ore 18, verrà proiettato il corto presso la Libreria del Cinema e del Teatro in via Parco Margherita, 35 a Napoli e, a seguito, il cast e la produzione saranno incontreranno i giornalisti per presentare il progetto.

“’L’amore oltre il tempo’ spicca per la sua originalità e creatività. In un periodo in cui si utilizzano sempre più le tecnologie avanzate per ottenere effetti speciali, Emanuele Pellecchia ha deciso di optare per un ritorno al corto muto in bianco e nero, dove la mimica e la colonna sonora sono in perfetta sintonia. Il corto è giocoso, con risvolti sorprendenti e inaspettati e un finale bellissimo che fa onore al suo titolo, con l’amore che rimane in tutti i tempi. Per questo motivo la giuria ritiene che L’amore oltre il tempo meriti il premio del miglior cortometraggio del Globo d’Oro 2020”. Questa è la motivazione per cui è stato riconosciuto il premio al regista napoletano, il quale dichiara: “Per un giovane regista ottenere un riscontro così prestigioso al proprio lavoro significa innanzitutto realizzare un sogno. Ho capito che se credi in quello che fai e coinvolgi il cuore, le sfide perdono la loro carica minacciosa e diventano la scintilla che accende la fiamma e dà la forza di non mollare”.

Attraverso questo film, c’è un ritorno al cinema di altri tempi con l’utilizzo di tecniche meno moderne come la camera fissa e movimenti di macchina a mano. Protagonista è l’amore non solo tra due individui, ovvero un uomo e una donna provenienti da epoche diverse, ma anche e soprattutto tra l’uomo e questa immensa forma d’arte che è il cinema. I due personaggi principali si incontrano a causa di una interferenza telefonica e decidono di restare insieme oltre il tempo.

Nel cast compaiono Luca Lombardi, Denise Capuano, Enzo Perrotta, Francesco Saverio Tisi, Gianluca Testaverde, Elena Erardi, Nicola Mondino e la partecipazione di Vincenzo Merolla.Il film è nato da un’idea dello stesso Pellecchia e di Luna Cecilia Kwok ed è distribuito nei Festival da Premiere Film.