L’Amerigo Vespucci l’ultima nave borbonica

Amerigo Vespucci

Nei mari del mondo ancora oggi solca le onde una nave borbonica, ovvero il vascello più grande e tecnologicamente avanzato dell’armata di mare delle due Sicilie, l’Amerigo Vespucci. Anche se costruito nel 1931, il prestigioso veliero fu infatti realizzato sugli stessi progetti del Monarca, la nave ammiraglia della flotta dell’antico Regno. La nave fu varata nel 1850 nei cantieri navali di Castellammare di Stabia – tra i più innovativi e prestigiosi al mondo – grazie proprio al desiderio di Ferdinando II di incentivare lo sviluppo dell’industria marinara nel suo paese, portandola a primeggiare nel mondo. La controprova è data dal successo con cui ancor oggi l’Amerigo Vespucci viene accolta in tutti i porti che tocca, divenendo oggi vanto e prestigio dell’Italia moderna.

Gerry Sarnelli

Il Monarca poi Re Galantuomo dopo l’Unità d’Italia in disarmo

Il Monarca poi Re Galantuomo dopo l’Unità d’Italia in disarmo