Avvenne il 6 marzo: 1927 Nasce ad Aracataca, in Colombia, Gabriel Garcia Marquez. Grande scrittore, esponente del cosiddetto realismo magico, nei suoi racconti, la cui trama spesso s’intreccia su piani temporali paralleli, riesce a fondere realtà e fantasia, storia e leggenda. Marquez pubblica nel 1967 “Cent’anni di solitudine”, la sua opera più nota. Seguono, negli anni ’70 e ’80, altri romanzi di grande successo come “L’autunno del patriarca”, “Cronaca di una morte annunciata”, “L’amore ai tempi del colera”. Il successo di Marquez ha contribuito a rilanciare in tutto il mondo l’interesse per la letteratura latinoamericana. Nel 1982, l’Accademia reale di Svezia gli attribuisce il Premio Nobel per la Letteratura.  “Il colonnello Aureliano Buendía comprese a malapena che il segreto di una buona vecchiaia non è altro che un patto onesto con la solitudine.” Marquez muore a Città del Messico il 17 aprile 2014.

Segno zodiacale: Pesci

pesci

Si festeggia il 6 marzo: Sant’Agnese di Boemia, San Cadroe, San Ciriaco di Treviri, Santa Coletta di Corbie, San Crodegango di Metz, Sant’Evagrio di Costantinopoli, San Fridolino, San Giuliano di Toledo, San Marciano di Tortona, Sant’Ollegario di Tarragona, Santi Quarantadue Martiri di Amorio in Siria, San Vittore e compagni, Sant’Ezio, Sant’Eustazio

Santa Colomba di Sens

Nati il 6 marzo: 1937 Valentina Tereshkova , Astronauta russa, prima donna nello spazio; 1946 David Gilmour, musicista inglese dei Pink Floyd

Aforisma: “Ogni volta che lo riterrai opportuno, accendi un sogno e lascialo bruciare in te.”

W. Shakespeare