Avvenne il 6 gennaio: 1928  Il Napoli è sconfitto in una storica partita sul campo dell’Arenaccia dalla Nocerina, che da quel giorno meriterà l’appellativo tuttora in uso di “molossi” facendo riferimento alla razza canina per indicare la tenacia con cui si batterono i calciatori rossoneri

1980 Palermo, via Libertà. Il Presidente della Regione Sicilia, Piersanti Mattarella, viene raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco. Morirà mezz’ora più tardi in ospedale. Al termine di una lunga e complessa vicenda giudiziaria, verranno condannati all’ergastolo, come mandanti della sua esecuzione, i boss della commissione di Cosa Nostra: Totò Riina, Michele Greco, Bernardo Provenzano, Bernardo Brusca, Pippo Calò, Francesco Madonia e Antonino Geraci, detto Nenè. L’inchiesta non riuscirà tuttavia a identificare i sicari né i mandanti esterni.

Segno zodiacale: Capricorno

Capricorno

Si festeggia il 6 gennaio: Epifania cattolica, Sant’Abo di Tiflis, Sant’Andrea Corsini, San Carlo da Sezze, Sant’Erminoldo di Prufening, San Felice di Nantes, San Giovanni de Ribera, Santi Giuliano e Basilissa, San Guido di Auxerre (Guy), San Nilammone, San Pier Tommaso, Santa Raffaella Maria del Sacro Cuore, San Raimondo de Blanes

epifania

Nati il 6 gennaio: 1937 – Paolo Conte, cantautore, paroliere e polistrumentista italiano; 1937 – Liana Orfei, attrice teatrale, attrice cinematografica e circense italiana; 1938 – Adriano Celentano, cantautore, ballerino e showman italiano; 1945 – James Senese, sassofonista e cantante italiano; 1961 – Kay Rush, giornalista, disc jockey e conduttrice radiofonica statunitense; 1972 – Nek, cantautore italiano

Aforisma: “A me io lo sport che preferiscolo e il calcio, perche si segnano molti gol, mentre nelo sci e nel cavallo non si segna neanche un gol.”

Marcello D’Orta

Marcello D’Orta