Avvenne il 31 maggio: 1972 – La Strage di Peteano. In un paesino in provincia di Gorizia una pattuglia composta da tre carabinieri cade vittima di un agguato terroristico e salta per aria con una bomba fatta esplodere presumibilmente da militanti di estrema destra appartenenti al gruppo “Ordine Nuovo”. La strage di Peteano si inserisce in quella che è stata poi chiamata la strategia della tensione. Quello stesso mese, il 17 maggio le elezioni politiche anticipate avevano consegnato nuovamente il paese nelle mani di Giulio Andreotti mentre il 17 maggio veniva ucciso il commissario Calabresi.

1996 Muore a Roma Luciano Lama, politico e sindacalista italiano, segretario della CGIL dal 1970 al 1986. Operando in collaborazione con il socialista Ottaviano Del Turco, è fautore dell’unità sindacale con CISL e UIL. Durante un comizio alla Sapienza di Roma nel 1977 viene violentemente contestato da un gruppo di giovani militanti dei circoli proletari. Un episodio emblematico che segna la rottura fra il mondo ortodosso del Sindacato e del Pci e quello magmatico, rappresentato dai gruppi di sinistra extraparlamentare. Durante la sua lunga carriera, Lama ha gestito innumerevoli vertenze, una in particolare con la Fiat di Gianni Agnelli che nel 1980 espelle 23 mila dipendenti mettendoli in cassa integrazione

Segno zodiacale: Gemelli

Si festeggia il 31 maggio: Visitazione della Beata Vergine Maria, Santa Petronilla, San Silvio di Tolosa, San Vitale di Assisi, Serva di Dio Flora De Santis (Madre Flora)

Santa Virginia Centurione Bracelli fondatrice

Nati il 31 maggio: 1930 Clint Eastwood, attore, regista e compositore statunitense; 1949 Tom Berenger, attore statunitense; 1953 Fabio Concato, cantautore italiano; 1965 Gigi Finizio, cantante e compositore italiano; 1970 Paolo Sorrentino, regista, sceneggiatore e scrittore italiano; 1976 Colin Farrell, attore irlandese

Aforisma: “Ci vuole una forza d’animo straordinaria per alzarsi dal letto ogni mattina con l’idea che la vita sia una prova e vada affrontata sempre, anche quando si è sicuri di avere subito un’ingiustizia terribile e si ha paura di non farcela.”

Massimo Gramellini

gramellini-massimo