Avvenne il 26 luglio: 1952 – Muore a Buoenos Aires, una delle donne più famose ed influenti del Novecento: Evita Peron. Moglie del presidente argentino Juan Domingo Peron, la coppia diventa immediatamente popolare in tutta l’Argentina: lei bellissima, ex attrice radiofonica, lui, un astro nascente della politica, già ministro della guerra. Una volta eletto presidente, il 4 gennaio del 1946, Evita assume l’incarico di ministro del lavoro. Insieme portano a termine numerose riforme economiche. Ma al culmine del suo successo personale, Evita si ammala di cancro, di cui muore nel 1952. Per gli argentini è un dolore immenso. Il giorno dei funerali a Buenos Aires non è più possibile trovare un solo fiore, sono tutti deposti davanti al suo feretro. Nel 1955, un golpe militare costringe Peron a rifugiarsi in Spagna

Segno zodiacale: Leone

leone

Si festeggia il 26 luglio: Santi Anna e Gioacchino, Sant’ Austindo, Santa Venera chiamata anche Santa Veneranda, Sant’ Erasto

Santa Virginia Centurione Bracelli fondatrice

Nati il 26 luglio: 1943 Mick Jagger, cantautore, musicista e attore britannico; 1954 Salvatore Naldi, imprenditore italiano; 1958 Nino Buonocore, cantautore italiano; 1959 Kevin Spacey, attore, produttore cinematografico e regista statunitense; 1961 Stefano Borgia, cantautore italiano; 1964 Sandra Bullock, attrice, regista e doppiatrice statunitense; 1972 Gennaro Cosmo Parlato, cantante e paroliere italiano

Nino Buonocore

Aforisma: “Salutarsi è negare la separazione, è dire: oggi giochiamo a separarci ma ci vedremo domani”.

Jorge Luis Borges

500

A proposito dell'autore

Post correlati