L’almanacco del 25 maggio

Avvenne il 25 maggio: 1922 Nasce a Sassari Enrico Berlinguer. Si iscrive al Partito Comunista Italiano nel 1943 e ne diventa Segretario Generale nel 1972. La sua segreteria è caratterizzata dalla presa di distanza dal Partito Comunista Sovietico, dalla sviluppo di una nuova via – l’eurocomunismo – e dai tentativi di costruire un’asse con l’altro grande partito di massa, la Democrazia Cristiana. Il rapimento e l’uccisione di Aldo Moro decreteranno la fine del cosiddetto “compromesso storico”. Enrico Berlinguer muore a Padova nel 1984, colpito da un ictus, durante un comizio. Più di un milione di persone partecipano ai funerali a Roma, in Piazza San Giovanni

Segno zodiacale: Gemelli

gemelli

Si festeggia il 25 maggio: Sant’Aldelmo, San Beda, San Canione di Atella, San Dionigi di Milano, San Genadio di Astorga, San Girio, San Gregorio VII, Santa Maddalena Sofia Barat, Santa Maria Maddalena de’ Pazzi, San Senzio di Bieda, San Toribio Romo González, San Zanobi, San Canio

San Canione di Atella

Nati il 25 maggio: 1936 Pippo Santonastaso, attore e cabarettista italiano; 1940 Peppino Gagliardi, cantante italiano; 1947 Flavio Bucci, attore, doppiatore e produttore cinematografico italiano; 1982 Giandomenico Mesto, calciatore italiano; 1984 Emma Marrone, cantautrice italiana

Aforisma: “Se i giovani si organizzano, si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e gli oppressi, non c’è scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull’ingiustizia”.

Enrico Berlinguer