Avvenne il 19 febbraio: 1953 nasce a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, Massimo Troisi. Attore, regista, sceneggiatore, nuovo interprete della tradizione teatrale partenopea, Troisi inizia la sua carriera artistica nel 1972. Nel 1976, fonda con Lello Arena e Enzo Decaro il trio comico “La Smorfia”, ottenendo subito un grande successo. L’esordio cinematografico avviene del 1991 con “Ricomincio da Tre”, seguito nell’83 da “Scusate il ritardo”. L’anno successivo, in coppia con Benigni, ottiene uno strepitoso successo di pubblico con “Non ci resta che piangere”. Muore nel giugno 1994, poco dopo la fine delle riprese de Il postino per cui riceverà una candidatura postuma all’Oscar come migliore attore protagonista.

Segno zodiacale: Acquario

acquario

Si festeggia il 19 febbraio: San Barbato di Benevento, Sant’Asia Medico, Sant’Ausibio di Soli, San Conone di Alessandria d’Egitto, San Dositeo, San Giorgio,     San Mansueto di Milano, San Proclo di Bisignano, San Tullio, Santa Filotea

San Giovanni apostolo ed evangelista

Nati il 19 febbraio: 1931 Camillo Ruini, arcivescovo cattolico e cardinale italiano; 1948 Luca Sardella, conduttore televisivo e paroliere italiano; 1952 Luigi Cesaro, politico italiano; 1965 L’attrice, doppiatrice e conduttrice televisiva italiana Veronica Pivetti; 1965 Antonio Pentangelo, avvocato italiano; 1967 Benicio del Toro, attore portoricano

Aforisma: “Io non è che sia contrario al matrimonio, però mi pare che un uomo e una donna siano le persone meno adatte a sposarsi.”

 Massimo Troisi

massimo.troisi