Avvenne il 16 luglio: 1647 – “È muorto chi lu Nobile ha smaccato. È muorto chi ha cresciuto li panelle. È muorto chi ha strette li Gabelle”.Così scrive un anonimo poeta, all’indomani della morte di Tommaso Aniello, detto Masaniello. L’eroe del popolo napoletano, che, a capo della rivolta di luglio, riuscì a far abolire le gabelle sui beni di consumo popolari, imposte dal Viceré spagnolo Duca D’Arcos. A capo di un esercito di giovani “ lazzari” , gli Alardi, guida la rivolta da piazza Mercato, centro delle attività economiche. Seguono vittorie e successi, che ben presto ledono la sua popolarità. Il 16 luglio, muore in una congiura ordita contro di lui.

Per La storia di Masaniello clicca qui: Masaniello

 1969 – Il cielo di Cape Kennedy s’illumina di una luce nuova: il razzo Saturno 5 si stacca da terra e attraversa l’atmosfera in direzione della Luna. Ha inizio la Missione spaziale Apollo 11, l’avventura che porterà l’uomo a toccare il terreno  lunare per la prima volta. “Un piccolo passo per l’uomo, un grande salto per l’umanità”. A compierlo è il comandante della mission

Segno zodiacale: Cancro

cancro

Si festeggia il 16 luglio: Madonna del Carmelo, San Vitaliano, Sant’ Antioco, Santa Elvira, San Giustiniano

Madonna di Loreto

Nati il 16 luglio: 1946 Valerio Caprara, docente e critico cinematografico italiano; 1949 Awanagana, conduttore radiofonico, cantante e attore italiano; 1952 Eugenio Finardi, cantautore italiano; 1959 Gegia, attrice, conduttrice televisiva e cantante italiana; 1964 Miguel Indurain, ex ciclista su strada spagnolo; 1966 Fabrizio Gifuni, attore italiano

Aforisma: “Rivoluzione. In campo politico viene così chiamato il brusco passaggio da una forma a un’altra di malgoverno”.

Ambrose Bierce

bierce2-9635