Avvenne il 14 aprile: 2004 Il genovese Fabrizio Quattrocchi, impiegato in una compagnia militare privata in Iraq e rapito insieme ai colleghi Umberto Cupertino, Maurizio Agliana e Salvatore Stefio da un’associazione terroristica denominata “Falangi verdi di Maometto”, viene ucciso dai suoi sequestratori. Il video della sua esecuzione viene inviato alla televisione araba Al-Jazeera. Prima di morire, Quattrocchi cerca di togliersi la benda, dicendo “Adesso vi faccio vedere come muore un italiano”. Nel 2006, Quattrocchi è insignito della medaglia d’oro al valor civile alla memoria.

Segno zodiacale: Ariete

ariete

Si festeggia il 14 aprile: Sant’Alfonso da Siviglia, Santi Antonio, Giovanni ed Eustazio, Sant’Asaco (Asico), San Benedetto di Hermillon, San Bernardo di Tiron, Sante Bernica, Prosdoca e Domenica, San Frontone, San Giovanni di Montemarano, San Lamberto di Lione, Santa Liduina, San Pietro Gonzales (detto S. Telmo), San Pretestato di Rouen, San Tiburzio, san Valeriano, e san Massimo, Santa Tomaide d’Alessandria, San Valeriano

SAN LAZZARO

Nati il 14 aprile: 1944 Aldo Agroppi, allenatore di calcio e ex calciatore italiano; 1956 Maurizio Pistocchi, giornalista italiano; 1959 Roberto Brunamonti, ex cestista, allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo italiano; 1967 Nicola Berti, ex calciatore italiano; 1982 Silvio Muccino, attore, sceneggiatore e regista italiano

Aforisma: Maledire la guerra come assassinio e poi pretendere dagli uomini che essi facciano la guerra e in guerra uccidano e si lascino uccidere, affinché “non vi sia mai più una guerra” è un inganno manifesto.

Carl Schmitt

schmitt