Avvenne il 11 luglio: 1982, campionati del mondo di calcio in Spagna. Partita sfavorita, dopo un primo turno assai mediocre, la squadra italiana si riprende al secondo, grazie soprattutto agli exploit del centravanti Paolo Rossi. L’Italia si aggiudica la vittoria con entrambe le temibili squadre sudamericane, Argentina e Brasile, e arriva galvanizzata alla semifinale contro la Polonia, che batte grazie a una doppietta di Rossi. La storica finale si disputa al Santiago Bernabeu di Madrid. La squadra di Bearzot sconfigge per 3 a 1 la Germania Ovest. Segnano Rossi, Tardelli, Altobelli e per la terza volta l’Italia è campione del mondo

Segno zodiacale: Cancro

cancro

Si festeggia il 11 luglio: San Benedetto da Norcia, Sant’ Abbondio di Cordova, San Bertrando, San Chetillo, Santi Sigisberto e Placido

San-Mario-martire

Nati il 11 luglio: 1934 Giorgio Armani, stilista e imprenditore italiano; 1943 Luciano Onder, giornalista italiano; 1978 Massimiliano Rosolino, ex nuotatore italiano; 1983 Peter Cincotti, cantautore e pianista statunitense

Aforisma: “Quella del calcio è l’unica forma di amore eterno che esiste al mondo. Chi è tifoso di una squadra lo resterà per tutta la vita. Potrà cambiare moglie, amante e partito politico, ma mai la squadra del cuore.”

Luciano De Crescenzo

luciano de crescenzo