Avvenne il 10 ottobre: 1813 Nasce, in provincia di Parma, Giuseppe Verdi. Dominatore assoluto del melodramma italiano per oltre cinquant’anni, Verdi ha avuto il merito di ampliarne i confini, creando una drammaturgia appassionata e virile. La creatività artistica di Verdi si chiude con la composizione di uno Stabat Mater e di un Te Deum. La morte di Giuseppe Verdi, avvenuta nel 1901 all’età di 88, segna la conclusione di un’era della vita italiana. L’apoteosi del suo funerale coincide con l’inizio della parabola crescente della fortuna della sua opera.

Segno zodiacale: Bilancia

oroscopo-2015-bilancia

Si festeggia il 10 ottobre: San Daniele, Santi Cassio e Fiorenzo, Sant’Alderico di Sens, San Cerbonio, Sant’Ugolino, San Gereone

Sant'Eufebio

Nati il 10 ottobre: 1930 Walter Pedullà, saggista, critico letterario e giornalista italiano; 1944 Edmondo Bruti Liberati, magistrato italiano; 1945 Edoardo Reja, allenatore di calcio e ex calciatore italiano; 1958 Carlo Faiello, cantautore e compositore italiano; 1960 Carla Signoris, attrice, comica e conduttrice televisiva italiana; 1964 Antonio Albanese, attore, comico e cabarettista italiano

Aforisma: “La melodia e l’armonia non devono essere che mezzi nella mano dell’artista per fare della Musica, e se verrà un giorno in cui non si parlerà più né di melodia né di armonia né di scuole tedesche, italiane, né di passato né di avvenire ecc. ecc. ecc. allora forse comincerà il regno dell’arte.”

Giuseppe Verdi

giuseppe-verdi