Genitori, nonni e bambini tornano a essere protagonisti dei laboratori del progetto FA.C.E.Farsi Comunità Educanti per rivivere la bellezza del crescere insieme, progetto selezionato nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Dopo l’esperienza a distanza della scorsa primavera, riparte a febbraio il progetto che coinvolge diverse realtà della zona orientale di Napoli con l’obiettivo di contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica e per recuperare i “vuoti” provocati dall’emergenza sanitaria per il coronavirus.

Nel pieno rispetto di tutte le disposizioni anti-covid si torna nelle “Face Zone“, location pensate e costruite per accogliere al meglio bambini e famiglie in una serie di attività, totalmente gratuite, che si svolgeranno ogni sabato mattina a partire dal 6 febbraio 2021. Sono sei i laboratori destinati ai bambini da zero a sei anni sempre accompagnati da genitori e/o nonni. Dalla musica lirica ai giochi con la luce, dalla creatività attraverso la carta alle emozionanti letture, dalla meraviglia della natura alle tecnologie digitali. Le attività danno spazio alla creatività e all’immaginazione delle persone coinvolte con l’obiettivo di stimolare nei giovani e negli adulti competenze trasversali attraverso diversi linguaggi artistico-espressivi e scientifici. Le realtà coinvolte nei laboratori di FA.C.E. Napoli sono le associazioni Ayekantun, Nati per leggere, Aporema e Scienza Semplice. A lavoro anche gli esperti digitali dell’istituto comprensivo di Ponticelli e quelli di Remida Napoli.

Per i prossimi laboratori di FA.C.E. Napoli si utilizzeranno anche spazi all’aperto per assicurare il distanziamento e il pieno rispetto delle norme anti-covid. In particolare, sono tre le “Face Zone” a Ponticelli: il plesso centrale dell’istituto comprensivo Marino Santa Rosa in via Volpicella, il plesso del “Lotto O” in via Bronzi di Riace e la sede di Remida Napoli in via Curzio Malaparte. Le famiglie che hanno difficoltà a raggiungere le location possono richiedere il servizio navetta, totalmente gratuito così come tutte le attività previste dal progetto. Nel corso dei laboratori è prevista una pausa merenda che si svolgerà rispettando i protocolli in materia sanitaria.

Le attività di FA.C.E. Napoli avverranno in due cicli: il primo nei mesi di febbraio e marzo, il secondo tra aprile e maggio 2021. Sono aperte anche a persone non residenti in città purché frequentino con bambini fino a sei anni. Per iscrizioni o informazioni è possibile rivolgersi ai numeri (anche whatsapp) 3348471536 e 3667244780, scrivere all’indirizzo e-mail napoli@progettoface.org oppure iscriversi direttamente attraverso il modulo al link https://bit.ly/face2020na

«Condivido con molto piacere la riapertura delle attività in presenza del progetto FA.C.E. – Farsi Comunità Educanti, attraverso i percorsi di FACE ZONE, dedicati ai bambini della fascia 0-6 e ai loro genitori, dopo mesi di sospensione dovuta alla pandemia. Il Comune di Napoli, partner dal primo momento di questo bellissimo progetto di Con i Bambini, promosso da Fondazione Reggio Children, ha seguito e segue con attenzione le attività e condivide scopi e metodologie utilizzati all’interno dei laboratori e degli incontri. Spero vivamente che non ci siano più interruzioni sul nuovo cammino volto ad una crescita felice e competente dei nostri piccoli cittadini» afferma l’Assessore all’istruzione e alle politiche di inclusione sociale del Comune di Napoli Annamaria Palmieri.