La capacità di vendita delle aziende è cresciuta grazie alla rivoluzione digitale. L’e-commerce si sta espandendo sempre di più, a danno degli esercizi commerciali fisici. Sempre più utenti preferiscono acquistare online beni e servizi, in cambio di maggiori garanzie per quanto riguarda la convenienza, il risparmio e la comodità. Su internet si vende di tutto, dai viaggi ai prodotti per la casa, dai prodotti alimentari alla musica, dai dispositivi tecnologici ai libri fuori catalogo. Una ricerca condotta da Audiweb ha scoperto che quasi 30 milioni di italiani si collegano a internet e circa venti milioni visitano con regolarità i siti di e-commerce. Ma quali prodotti e servizi vengono comprati con maggiore frequenza su internet? In questo articolo scopriremo i cinque prodotti più venduti sui portali di shopping.

Prodotti alimentari

Il cibo ordinato attraverso applicazioni, direttamente da casa, è uno dei trend che sta spopolando in tutto il mondo, soprattutto nelle grandi città. Si può richiedere un grande classico come la pizza, ma in teoria sarebbe possibile mangiare qualunque tipo di cibo, dalle ricette giapponesi alla cucina italiana. Tutto dipende dalla presenza di ristoranti nella zona in cui parte l’ordinazione. Il mercato è in crescita costante, perché si stanno espandendo aziende che mirano ad accorciare sempre di più la distanza tra il cliente e l’operatore. Quando la consegna a domicilio con droni avrà preso piede anche in Italia, come negli Stati Uniti, la richiesta potrà arricchirsi ulteriormente. Inoltre, i grandi supermercati e gli store online mettono a disposizione un servizio di spesa e consegna in 48 ore. È la nuova frontiera della vendita degli alimenti. Si pensi all’utilità che un servizio del genere può avere per le persone che non si possono muovere da casa, come gli anziani. In passato si pagava un “garzone” di bottega per consegnare la spesa a domicilio, oggi basta un click su un’applicazione da smartphone.

Prodotti per la casa

I detersivi sono i prodotti che nella busta delle compere pesano maggiormente. Grazie alla spesa online i prodotti per la casa possono essere acquistati in rete, senza il bisogno di andare al supermercato e fare file lunghe in attesa di pagare, costretti poi a trascinare le buste pesanti fino a casa. Esistono addirittura portali dedicati esclusivamente alla vendita di detergenti per mantenere la propria abitazione pulita: si possono acquistare dalle palette per raccogliere la polvere ai robot per la pulizia.

Musica

Negli ultimi anni la pirateria musicale ha creato molti danni all’industria discografica. Il costo dei CD, che improvvisamente è cresciuto a dismisura negli anni ’90, ha spinto molti utenti a scaricare illegalmente prodotti musicali, violando le varie leggi sul diritto d’autore. Per contrastare questo fenomeno le case discografiche sono corse ai ripari, vendendo in rete i brani musicali a un prezzo inferiore rispetto a quello richiesto nei negozi. Oggi è possibile ascoltare musica senza comprare i dischi; grazie al formato mp3 si possono scaricare legalmente le canzoni direttamente sul proprio dispositivo, computer, tablet o smartphone, a un prezzo competitivo.

Abbigliamento

Accompagnare una persona a fare shopping può diventare un incubo, specialmente se c’è indecisione circa i capi d’abbigliamento da acquistare. Si possono passare interi pomeriggi a cercare un prodotto che in moti casi non si riesce a trovare perché manca il tempo di girare tutti i negozi. Collegandosi a siti come Maxilia è facile trovare cappelli, magliette, giubbotti e tutto quello che occorre per coprirsi, con un occhio all’estetica. Il vantaggio sta nella possibilità di scegliere tra i vari modelli, risparmiando tempo e denaro, perché bastano pochi click per passare in rassegna tutto quello che è presente nel catalogo online. Inoltre, i prezzi in rete sono sicuramente più competitivi ed è possibile rimandare indietro la merce, grazie alle politiche su cambi e resi.

Libri

I libri sono tra i prodotti più acquistati online, non solo nel formato cartaceo ma anche in pdf, grazie alla diffusione dei tablet e degli e-book, che permettono di stivare in memoria centinaia di titoli. Per non parlare poi del mercato dell’usato: in rete è possibile trovare anche libri che non vengono stampati da anni, libri fuori catalogo, libri antichi e libri appena usciti. In sostanza in rete è presente un archivio quasi infinito di titoli che sarebbe impossibile trovare altrimenti.