La storia di Totò 16° puntata

… Totò è sereno, l’armonia familiare gli fa bene, ma nonostante questo non riesce ancora ad essere del tutto soddisfatto, non riesce ancora ad emergere nella musica, un altra sua grande passione, lui scrive versi, poesie a cui vengono regalate musiche, i suoi versi sono interpretati da artisti quali Achille Togliani, Nilla Pizzi, una in particolare nel settembre del 62′, vince il Festival di Zurigo, si tratta di una poesia dolcissima dal titolo ” L’ammore avess’a essere – L’ammore avess’a essere / ‘na cosa fatta ‘e zucchero / ‘na cosa doce e semplice / tutta sincerità…… / . Poco prima nel 54′ Franca Faldini da alla luce il figlio di Totò, Massenzio, ma sfortunatamente il piccolo muore dopo poche ore, il parto è stato difficilissimo, il bambino è nato di otto mesi, verrà sepolto nella cappella De Curtis al Pianto di Napoli. Tra il 55′ e il 56′ il comico napoletano recita in nove film, ed alla fine dell’anno debutta al Teatro Sistina di Roma con ” A prescindere “, che segnerà il definitivo addio al teatro di Totò. Lo spettacolo farà una tournee per tutta l’Italia. Viene colpito da una broncopolmonite virale mentre si esibisce al Teatro Nuovo di Milano, i medici gli ordinano riposo assoluto accompagnato da una lunga convalescenza. Lui dopo appena pochi giorni è di nuovo a teatro. Qualche mese dopo, mentre recita al Politeama Garibaldi di Palermo, si avvicina a Franca che sostituisce un altra attrice e gli dice piano all’orecchio “Non ci vedo più…”.  Lo spettacolo viene sospeso. Gli verrà diagnosticata una coriotenite emorragica essudivante acuta all’occhio destro, l’altro occhio era stato operato venti anni prima per un distacco della retina, praticamente rimarrà completamente cieco per quasi un anno. Con il tempo l’ emoraggia si  riassorbirà, ma non riuscirà più a recuperare per intero la vista all’occhio destro……. ( continua )

Emanuela Genta

Per le puntate precedenti, ed altre biografie di personaggi napoletani famosi, clicca qui, nella sezione Biografie del nostro sito

totò e Silvana Pampanini1